Posts Tagged ‘cappello’

Considerazioni sullo stile

No Comments »

Spesso sento esprimere delle considerazioni molto “rigide”su ciò che la moda propone ad ogni stagione. Se va di moda qualcosa e’ normale che in un mondo ad alta velocità come il nostro lo vedremo subito ovunque. Ma c’è una distanza abissale tra una cosa e l’altra e l’importante e’ imparare a distinguerla. Ci saranno quindi stampe fiorate orribili e stampe a fiori stupende, vuoi per i colori, per la qualità del tessuto, per la costruzione stilistica, per il buongusto del designer. Non bisogna rinunciare a un abito a fiori bello e delicato come un quadro di Monet solo perché vediamo altri fiori in giro. Così per il pizzo, c’e pizzo bruttissimo e pizzo di una bellezza straordinaria. C’è un oceano che li separa inesorabilmente e questo oceano balza immediatamente agli occhi, dandoci la possibilità d’indossare tutto quello che vogliamo, tanta è la differenza. Il discorso “ lo si vede tanto in giro” è ormai un discorso obsoleto. Un certo tipo di cose come le fantasie, il pizzo, il velluto, i fiori, sono oltre la moda, oltre la tendenza del momento. Fanno parte di quel limbo magico e intoccabile dei sogni eterni.


La percezione di un nuovo stile

No Comments »

 

La sottile e piacevolissima sensazione della nascita di un nuovo stile vaga nell’aria, leggere ed eterea come una nuvola.

Nuovissime gonne all’orizzonte, non morbide, non corte, non nere, non tinta unita. Perfette per piccoli maglioncini che adorano essere appoggiati delicatamente su queste gonne, quasi a creare un corpo unico, un’unica idea.

 

 


Stupendi long dress…

No Comments »

 

I long dress by Carla Massara Atelier sono sempre un must  della nostra collezione.

Quest’anno abbiamo iniziato con un bellissimo abito in seta verde papiro. Adatto anche alle occasioni più importanti, abbinato ad un sandalo dorato, a una pettinatura raccolta con un paio di orecchini lunghi e importanti e solo una grande stola di chiffon bronzo, eterea e trasparente, appoggiata su una spalla.

 


Una ecopelliccia tra neve e sole

No Comments »

IMG_2642
Ecopelliccia Pour que tu m’aimes di Carla Massara
—————————————————
Ricevo con grande piacere queste belle foto dall’Alpe di Susi. Una nostra carissima amica me le ha inviate indossando una mia ecopelliccia.
Sono stata molto orgogliosa di sapere che l’ha trovata più calda delle sue pellicce vere e,soprattutto, ho avuto il piacere di vedere quanto le donava.
Anche se ormai il mio cuore è lanciato verso pensieri di stile primaverile, faccio volentieri un’eccezione per queste immagini così luminose, tra l’azzurro del cielo, il sole e il bianco della neve e… una fantastica pelliccia ecologica come protagonista!

IMG_2639
IMG_2643


Nel paese delle meraviglie

No Comments »

foto

Spesso sento dire dalle mie clienti che fanno molta fatica ad adattarsi a vestire come le persone che frequentano. Non ne hanno voglia ma, nello stesso tempo. hanno paura di sentirsi diverse.
Sempre consiglio loro di non retrocedere mai ma, anzi, di portare avanti con disinvoltura il loro stile, la loro ricercatezza. Sicuramente verranno ammirate e seguite sulla loro strada.
Se uscendo a cena con dei nuovi amici siamo le uniche ad indossare qualcosa di particolarmente carino, non è un guaio ma una cosa fantastica. Se le persone vicine non hanno minimamente onorato con un semplice tocco carino la vostra uscita insieme, sono loro in torto e non voi che avete, con cura, pensato a cosa indossare per la serata.
Piccoli suggerimenti per un’uscita con amici dalla collezione Pour que tu m’aimes:
giacca di cavallino con interni in seta fantasia e miniabito
abito nero con collo rosso scuro a ramages neri con cappottino rosso scuro a ramages neri come il collo dell’abito
giacchino in velluto bluette con collo e taschini in tessuto fantasia, pantaloni elasticizzati neri e maglioncino nero
foto-530x397


Tra mille cuori

No Comments »

IMG_0852
Bijoux Carla Massara via Castelmorrone 9 Milano

Spesso molte donne pensano che l’accessorio sia qualcosa che vada curato in occasioni speciali mentre nella vita di tutti i giorni ci si possa permettere di trascurarlo. Non è così.
Questa attenzione si traduce unicamente verso una cura e un rispetto verso noi stesse. Richiede solo un minimo sforzo iniziale, poi diventa una piacevole abitudine.
Anche per andare a comperare il pane sotto casa, non bisogna rinunciare mai a completare il nostro abbigliamento con un bel paio di orecchini o una collana fantasiosa e divertente che illumini il nostro solito pullover nero di tutti i giorni.
Questo vale per le ragazze di tutte le età ma ancora di più per chi ha superata i quarant’anni.
Una donna adulta curata, anche nei particolari, ha un fascino imbattibile e inattaccabile da qualsiasi passare del tempo.
——–
gioielli Renato Giananti per Carla Massara via Castelmorrone 9 MilanoIMG_0863


Un cappello sotto il sole

No Comments »

Il sole e’ bellissimo sulla pelle, una sensazione fantastica di libertà e di allegria.
Non prendiamone troppo direttamente sul viso, meglio proteggersi sempre con un cappello. Con il tempo avremo meno segni sul viso ed ora potremo usufruire del grande fascino del cappello.
Non esiste donna che non stia bene con il cappello. Basta trovare il modello che più armonizza con il nostro viso e portarlo con piacere e convinzione.
——————————————————————-
Cappello Carla Massara boutique, Milano

20130817-200013.jpg

20130818-082241.jpg


Il timido ritorno della gonna

No Comments »

Gonna di seta Nicole Farhi per Carla Massara boutique
via Castel Morrone 9 Milano

Dopo una lunga assenza, sembre ritornata, vagamente, la voglia d’indossare la gonna.

Rifiutata per  un lungo periodo a favore dell’abito, oggi qualcosa sembra ritornare.

Sulle passerelle ne abbiamo certamente viste sempre molte, ma la voglia reale di acquistare una gonna nuova non c’era più da tempo.

Sicuramente l’abito è molto più facile, non crea problemi di accoppiamento con un altro pezzo, non spezza la figura, è molto più attraente in tutti i sensi, però la gonna può essere interessante per valorizzare un pullover che ci sta particolarmente bene, abbandonando per un pochino gli amatissimi pantaloni.

Oggi il modello di gonna che sta piacendo di più è quello di seta, morbido e danzante, da abbinare ad un pullover di lana , creando così quel contrasto tra leggero e pesante che è la regola fondamentale per dare armonia e grazia a questi completi formati da gonna e maglia.

Se indossassimo una gonna di lana pesante e rigida abbinata ad un pullover di lana grossa rischieremmo l’effetto ” infagottamento”, così penalizzante su qualsiasi figura, anche la più slanciata…

 

 


Sotto il cappello… solo dolci pensieri

No Comments »

 

Cappello e poncho di pelliccia di Carla Massara boutique
via Castel Morrone 9 Milano

 

A volte capitano quelle giornate che non amiamo particolarmente la nostra immagine. Lo specchio ci rimanda una visione di noi che non ci sembra appartenere e che ci pare riflettere solo le sempre tante difficoltà in cui siamo tutti avviluppati. Ci sono dei rimedi banali per ovviare a questa sensazione poco piacevole, ma che a volte sembrano così superficiali che li tralasciamo. Suggerisco di riafferrare l’idea banale e di farla nostra. Buttiamo su una sedia tutto quello che abbiamo indossato e rivestiamoci da capo a piedi. Via tutta la trasandatezza e fuori il nostro innato buongusto unito ad un pizzico, ma proprio un pizzico, di stravaganza. Per rallegrarci, per uscire dall’anonimato, per tirare fuori quella parte sopita di noi che così tanto ci piaceva.

Non c’è niente di meglio di approfittare di giornate no per ribellarci alla monotonia e, recuperata la grinta, uscire di casa al meglio di noi stesse.

Apriamo l’armadio e indossiamo un abito di maglia o di jersey pesante, corto,  portato con calze pesanti lavorate e stivali. Lasciamo stare il solito piumino e indossiamo un pellicciotto, vintage, ecologico, come volete voi, un paio di stupendi, grandi orecchini, un bellissimo rossetto rosso scuro e un misterioso cappello a falde larghe….

Usciamo al sole gelido di dicembre, con, sotto al cappello, nuovi e più dolci pensieri.


Images from Italy

1 Comment »

spolverino e abito Carla Massara boutique

Nascono così certi capi d’abbigliamento, luminosi e splendenti come stelle, fatti di pura bellezza e d’incontaminata classe. Niente può distruggerli, se non si ha voglia d’indossarli, basta guardarli per farsi riempire il cuore d’armonia e di eleganza.

Se poi, oltre ad ammirarli, cresce anche la voglia d’indossarli, si scoprirà che capi così sono molto generosi e regalano a chi li porta parte della loro bellezza e del loro fascino.


“Non sto in nessuna generazione, appartengo a tutte” Karl Lagerfeld

No Comments »

cappotto Nicole Farhi per Carla Massara boutique

” Non mi piacciono le immagini pre-confezionate, preferisco l’immaginazione”   Karl Lagerfeld

 

 


A Milano, una festa revival degli anni ’70

No Comments »

 

gilet con schiena di pelle e foulard autentici anni'70 Carla Massara boutique

 

Per una festa anni’70 abbiamo elaborato un completo un pochino particolare, cercando di allontanarci dai soliti stereotipi tipo le prime minigonne con gli stivali alti, sopra il ginocchio, e altri abbigliamenti troppo caratteristici di quell’epoca.

Gli anni’70 furono gli anni dove più in assoluto nacquero una miriade di stili assolutamente nuovi, molto fantasiosi e creativi e, quindi, la scelta per una festa a tema su quel periodo è  stata molto ampia.

Il nostro completo è composto da una gonna lunga in taffetas nero, maglioncino a dolce vita nero e un gilet con la schiena di pelle e i davanti di foulard di seta autentici degli anni ’70. Stivali di cuoio nero, un cappello a tese larghe e una borsa a tracolla, autentico reperto dell’epoca, gioielli hippy, per completare il tutto. Poi, l’atmosfera la creerà una canzone di di Patty Pravo ascoltata a tutto volume e la nostra immagine allo specchio, proiezione affettuosa di un’epoca e un  omaggio  a quegli anni così pieni di vita e di fervore innovativo.

 

 

cappello Carla Massara boutique



Da Shanghai con amore

No Comments »

abito in pizzo di lana e cappello di Carla Massara boutique

 

Un saluto a Michy, ragazza di Shanghai dalla pelle di porcellana e il sorriso dolce. Arrivata in un gelido pomeriggio di gennaio e uscita soddisfattissima con un abito in pizzo di lana indossato sopra a pantaloni larghi neri e cappello a tese larghe. Un’immagine molto moderna e anticonvenzionale.

Una riflessione su quanto alcune donne siano così poco duttili e refrattarie ai cambiamenti, è doverosa. Molte volte siamo legate a degli stereotipi , come l’abito aderente che sottolinea il corpo, quando, a volte, delle linee diverse, che possono essere a trapezio, a ruota, a tunica diritta con pantaloni larghi, sono altrettanto femminili e seducenti, magari in maniera più sottile e misteriosa.

 

 

 


Momenti dorati

1 Comment »

maglia a cappa d'oro di Carla Massara boutique

Un pullover d’oro ed è subito festa, Natale, ricorrenze felici.

Il pullover d’oro è fantastico perchè può essere sdrammatizzato e quindi adatto a tantissime situazioni, anzi forse la sua versione migliore è quella più disinvolta, mischiato e sovrapposto ad altri maglioncini, portato con sciarpe arrotolate al collo e pantaloni elesticizzati. Riesce in questo modo ad essere giovane e fresco e a farci dimenticare quell’epoca in cui la maglia dorata era prerogativa delle signore di una certa età, che la indossavano rigorosamente solo alla sera, possibilmente a Capodanno.

Ora lo trovo divertente nella sua fase dissacratoria, un lampo luminoso per rallegrare il nero di un pantalone o la raffinata scelta di abbinarlo sopra ad una maglia panna con il collo grande, ad anello  o sopra ad un abito di maglia corto e sbarazzino, indossato con stivali e collant pesantissimi.

Se invece davvero lo vogliamo destinare al Capodanno, allora lo porteremo sulla pelle, lasciando che queste maglie dorate rivelino il loro lato sensuale, cadendo morbidamente su una spalla nuda.

 

maglie d'oro di Carla Massara boutique

 

 

 


Sole d’inverno

No Comments »

 

 

 

Fabiana indossa un cappotto di Nicolr Farhi per Carla Massara boutique

 

Una giornata di caldo sole invernale a dicembre…..non indossiamo alcun piumino ma solamente un cappottino nero a trench in stile anni’60, guanti lunghi neri, stivali e miniabito. Una splendida eleganza metropolitana.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


“Pour que tu m’aimes” alla Scala

No Comments »

Grande successo per il don Giovanni di Mozart che questa sera ha inaugurato la stagione d’opera della Scala. Il pubblico ha applaudito con entusiasmo per oltre 11 minuti lo spettacolo firmato da Robert Carsen con la direzione di Daniel Barenboim.

In questa occasione eravamo presenti anche noi grazie alla giornalista Donatella Calembo che indossava, in maniera impeccabile, un abito della collezione Pour que tu m’aimes in seta rosso con ramage perla interamente foderato in cachemire.

La giornalista Donatella Calembo alla Prima alla Scala indossa in abito di seta di Pour que tu m'aimes

 

Donatella Calembo indossa una seta Pour que tu m'aimes alla Scala

 

abito Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


Calcedonio e corniola per Roberta

No Comments »

collana in calcedonio e corniola Carla Massara boutique

Questa collana è stata ideata per una mia carissima cliente, Roberta, che doveva ravvivare, modernizzare e ringiovanire un golfino un pochino troppo classico e molto spoglio.

Questa cascata di pietre dure calcedonio e corniola abbinate, in una insolita combinazione di colori, ha creato un punto d’interesse molto forte, catalizzando lo sguardo sul gioiello e distogliendo l’attenzione  dal golfino.

 


Coat power

No Comments »

cappotto in alpaca e collo in volpe di Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique

 

Il potere assoluto di un bel cappotto è inconfutabile.

Non esiste abito stupendo che non sia sminuito o addirittura sepolto da un orrendo o anche solo brutto cappotto. Per valorizzare al massimo quello che stiamo indossando occorre completarlo egregiamente con ciò che indosseremo sopra. Non si può sbagliare questo passaggio fondamentale.

Tra le tante proposte di questa stagione, adorabili, donanti al massimo e molto, molto fashion, sono i cappotti corti e a trapezio con particolari in pelliccia. Rivisitazione felice di un Courreges degli anni ’60, è bellissimo poterlo ritrovare ora, nelle collezioni dell’inverno 11-12, e potere usufruire anche noi della grazia e della leggera giovane spensieratezza che questo cappotto dona a chiunque lo indossi.

 

Silvia indossa un cappotto di alpaca di Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique


Cherry e arabesque

No Comments »

cardigan in pizzo di lana Carla Massara boutique

 

Nuovi arrivi molto interessanti, come i pantaloni di velluto jacquard cherry di True Royal, affusolati e alla caviglia, da portare con un cardigan lungo di pizzo di lana nella stessa nuance di colore. Un completo che, magicamente, regala una taglia di meno.

Accessori totalmente e assolutamente neri e niente di più.

pantaloni in velluto jacquard Carla Massara boutique

 


Da Londra con amore

2 Comments »

Showroom Nicole Farhi

 

Prime prove d’autunno. Cosa c’è di meglio per inaugurare la stagione  di un cappotto dal design innovativo con un tessuto a piede de poule in formato macro?

Se poi vogliamo soffermarci ad esaminare la costruzione di questo cappotto di Nicole Farhi, scopriremo una serie di particolarità che, nel loro insieme, fanno di questo capo un piccolo gioiello. Ad esempio, il collo alto, ad imbuto, con una perfetta impostazione e proporzione, la cerniera, grossa, a vista che, come un elemento decorativo, chiude questo cappotto, il tessuto a macro-fantasia di lana secca…

In sintesi, un capo sartoriale con una allure giovane e moderna.

 

Valeria indossa un cappotto di Nicole Farhi per Carla Massara boutique

 

Showroom Nicole Farhi