Archive for novembre, 2010

Intrecci di colore

No Comments »

giacchino collezione Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

Dicembre è il mese dedicato ai festeggiamenti, agli aperitivi con gli amici, alle cene con i colleghi…

Se, in uno di questi mattini, vi capitasse di svegliarvi con l’incubo di cosa indossare per la lunga giornata che avete davanti, senza possibilità di ritornare a casa a cambiarvi, la soluzione potrebbe essere un abitino in tessuto ad intrecci colorati o un giacchino realizzato in questo particolare tessuto abbinato ad un pantalone nero con maglioncino nero.

Sicuramente è un tessuto di grande effetto perchè intreccia colori stupendi tra di loro, esce dal banale tutto nero ma si adatta benissimo per una giornata lavorativa con serata fuori pre-natalizia.

Per le personalità più decise e disinvolte è bellissimo anche il giacchino abbinato all’abito con accessori rigorosamente neri. Una leggera e sfumata rivisitazione di un Courreges degli anni ’60,  quando a Londra spirava aria di grandi cambiamenti.

Andrè Courreges 1960

giacchino Pour que tu m'aimes indossato con maglioncino nero Carla Massara boutique

particolare dell'abito di Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

Abito Pour que tu m'aimes indossato da Cristina con lupetto nero Carla Massara boutique

Abito tessuto ad intrecci con profilo di raso nero Collezione Pour que tu m'aimes di Carla Massara


Romantici pensieri

No Comments »

vatrina di Carla Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano Abito in seta stampata, pelliccia di lapin e maglia e baschetto di Carla Massara boutique

Oggi la vetrina della mia boutique è molto romantica. Espone un abitino in seta stampata grigio argento  con corpino in jersey nero, una giacca in maglia e lapin grigia e un baschetto di mohair grigio ferro. A completare il tutto una bellissima collana in perle di vetro grigie con nastro di velluto nero.

Questo è un completo  dolce e romantico, perfetto per uscire in una di queste sere quando, avvicinandosi in Natale , l’atmosfera incomincia ad addolcirsi  e iniziano gli scambi d’auguri con gli amici più cari, le cene con i colleghi o una semplice, ma ineguagliabilmente stupenda,  cena fuori con l’amore della nostra vita.

Questo abitino, abbinato al pellicciotto e  al baschetto, è bellissimo completato da calze di pizzo di lana grigio ferro e scarpe con plateaux e tacco alto di camoscio grigio. Il tutto è un insieme molto parigino e proprio per questo non bisogna dimenticare un rossetto rosso per sentirsi belle davvero.

abito in seta stampata di Carla Massara boutique

particolare del corpino dell'abito

abito in seta con corpino in jersey e collana in perle di vetro Carla Massara boutique


“Comunque l’abito, una volta creato, non vi appartiene più ” Elsa Schiaparelli , una designer d’avanguardia

No Comments »

Elsa Schiaparelli 1930

Elsa Schiaparelli fu una grande designer di moda. Iniziò a creare nella metà degli anni ’20 a Parigi e le sue prime produzioni furono dei pullover bianchi e neri con la tecnica del trompe-l’oeil. Era eccentrica ed anticonformista e capovolse i criteri dettati dalla moda in quegli anni. Adottò materiali assolutamente innovativi e motivi ornamentali mai visti negli anni ’30, frutto anche della sua stretta vicinanza con gli artisti del surrealismo. Ancora oggi certe sue creazioni sono modernissime e spunto per la moda odierna.

In una sua sfilata fece sfilare, prima nel mondo, abiti con la chiusura a zip. Anzi, sbalordì tutti, perchè fece fare alle zip la loro prima apparizione addirittura su abiti da sera ricamati con le perle solitamente chiusi da una sfilza infinita di bottoncini!

Fu un successo strepitoso e ricevettero una marea di ordinazioni da tutto il mondo. Ma per qualche strano accordo tutte le spedizioni per l’America furono bloccate perchè non si potevano spedire abiti con le zip oltre Atlantico. Ebbene, grazie agli abiti da sera di Elsa Schiaparelli con le zip, dopo tumultuose trattative, fu finalmente abolita questa regola, gli abiti furono spediti in America e da allora non sono più state messe in discussione.

Ad Elsa Schiaparelli dobbiamo la nascita, a Parigi  in Place Vendome,  della prima boutique  al mondo, la Boutique Schiap, dove per la prima volta si trovavano pullover da sera , gonne, abiti e accessori fino a quel momento disprezzati dall’alta moda del tempo.

“Un abito ha vita propria solo se viene indossato, e non appena ciò accade c’è un’altra personalità che subentra alla tua, e lo anima, o quantomeno cerca di farlo, che lo esalta o lo distrugge, o lo trasforma in un inno alla bellezza. Più spesso l’abito diventa un oggetto indifferente, o addirittura una misera caricatura di quello che avreste voluto che fosse , un sogno, un’espressione di voi stessi. Comunque l’abito, una volta creato, non vi appartiene più.” Elsa Schiaparelli

Elsa Schiaparelli

modello di Elsa Schiaparelli

abito da sera di Elsa Schiaparelli 1935

abito in velluto cachemire con profilo di seta Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

particolare dell'abito in velluto di seta con profilo in seta di Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


Diafane idee

No Comments »

Lauren Hutton

Quanto fascino e quanta eleganza racchiude in sé questo colore non colore.

Difficile definirlo. Vorrei chiamarlo “nude”, quella peculiare tonalità di beige con una leggerissima punta di rosa, come la pelle di alcune bellissime  e fortunate donne dall’incarnato chiaro e luminoso, come d’alabastro

Il “nude” è un colore strepitoso da realizzare per una maglia e, non solo. Bellissimo anche nei tessuti vellutati come certi cachemire o certe lane e seta morbide e lucide.

In queste foto c’è il contrasto tra due filati molto diversi tra loro ma entrambi adattissimi per essere sviluppati in “nude”.

Uno di essi è una lana e seta molto leggera ma, nel contempo,  caldissima e il modello scelto per questo colore è, secondo me, perfetto perchè lasciando il collo e un pochino di spalle nude crea un’omogenità con la pelle e la tonalità del pullover,  molto sexy.

Chiaramente non quel sexy sfacciato delle scollature provocanti ed esibite, ma una sensualità più soft e raffinata, quella, per esempio, di Lauren Hutton in American gicolò o  di Kristin Scott Thomas nel Paziente inglese….

L’atro pullover è stato realizzato in lana merinos in un modello sport-chic non semplice da trovare nè tantomeno da fare. Il risultato finale è stato di un capo carico di fascino che da solo, con un qualsiasi paio di pantaloni in abbinamento,  crea una mise.

Praticamente basta questa maglia per sentirsi perfettamente vestite e a posto, senza bisogno di altro.

Magia di un pezzo speciale, poi sarà la nostra personalità che completerà il tutto e che lo farà vivere su ognuna di noi in modo diverso ed unico.

Lauren Hutton in "American gigolò"

Kristin Scott Thomas e Ralph Finnes nel film "Il paziente inglese"

Kristin Scott Thomas

pullover in lana merinos color "nude" di Carla Massara Boutique

pullover color "nude" in lana e seta di Carla Massara Boutique



Caldi affetti

1 Comment »

Per questo filmato ringraziamo il Caffè Victory di via Castel Morrone 1 che ci ha  cortesemente ospitato.

Quando pensiamo ad un piumino evochiamo immediatamente una giornata fredda e noi avvolte in questo capo caldo e soffice.

Possibilmente dovremmo riuscire a trasformare questo pezzo fondamentale del nostro abbigliamento, oltre che in qualcosa di caldo, anche in qualcosa di elegante e che sia donante per la nostra figura.

Aboliti assolutamente i vecchi piumini effetto “sacchetto della spazzatura”, tristi, lunghi a sacchettone ed informi. Non metto in dubbio che fossero comodissimi ma erano anche orribili e non gratificavano di certo chi l’indossava.

Quindi,  piumini  con modelli femminili tagliati come un cappotto, ad ovetto ,oppure strizzati in vita, a chi piace con particolari di pelliccia, in colori nuovi e raffinatissimi, come il fango , il grigio ferro o acciaio, il blu navy ed il nero.  Oppure in colori  più accesi come il ciclamino e il verde petrolio. Quest’anno abolirei definitivamente il piumino bianco, ha vissuto il suo momento negli anni passati ma ora è diventato  davvero poco interessante e molto comune. Possibilmente  il nostro nuovo piumino  dovrebbe avere una lunghezza a tre quarti, che slancia, lasciando intravedere il pantalone o la gonna che c’è sotto  o decisamente più corto, a piccola cappa, svasato  e con il collo alto.

Sono piumini diversi, ma sempre caldi e avvolgenti come delle coccole.

piumino grigio a palloncino di Carla Massara boutique

piumino con cappuccio staccabile bordato in volpe di Carla Massara boutique

piumino con modello a cappa in color peonia di Carla Massara boutique

piumino grigio acciaio di Carla Massara boutique


Particolari che…

No Comments »

Particolari che fanno la differenza.

Particolari che creano uno stile.

Particolari che rafforzano una personalità.

Particolari per farci giocare con noi stesse e divertirci.

Particolari per comunicare agli altri qualcosa di noi.

Particolari per dichiarare un amore.

collana in Larimar di Monili Ross per Carla Massara boutique

oreccchini di Renato Giananti per Carla Massara boutique

collana in perle di vetri di Carla Massara e Monili Ross

Silvia indossa un cappello in feltro e nastro di raso di Carla Massara boutique

Caterina con cappotto di maglia, tunica e cappello di Carla Massara boutique

stola in garza di lana di Carla Massara boutique


C’era una ragazza che come me amava i Beatles e i Rolling Stones

No Comments »

Jane Birkin 1970

Un pantalone nero di jersey dentro un paio di stivali alti sopra il ginocchio e una tunica particolare, come queste fotografate, ed è subito fatto un insieme elegante e molto raffinato. Non sempre è immediatamente accettato il fatto di uscire una sera senza il solito abitino, ma con una proposta come questa, così diversa e, a suo modo, innovativa.

La sorpresa più bella è quando, indossato un completo così, la nostra immagine riflessa allo specchio sarà sorprendentemente cambiata e modernizzata. Una trasformazione positiva che porterà con se la voglia di comperare un nuovo ombretto bronzo , un rossetto scuro e di andare dal parrucchiere e  finalmente toglierci il desiderio di osare una frangia o un sensualissimo chignon…

Un vento benefico portatore di grandi o piccoli cambiamenti, con uno sguardo ai mitici anni’70.

tunica Pour que tu m'aimes designer Carla Massara pantaloni in jersey di Germano Zama per Carla Massara boutique

Tunica collezione Pour qour tu m'aimes designer Carla Massars

particolare della tunica in velluto di seta Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

tunica in velluto di seta Pour que tu m'aimes e collana di Monili Ross creazione esclusiva per Carla Massara boutique

tunica realizzata in tessuto operato di Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


“Fare Sheherazade è facile. Fare un tubino nero è difficilissimo”. Coco Chanel (…e ancora di più pensare a cosa abbinare per non morire di freddo)

No Comments »

golfino retrò e abito di Carla Massara boutique

Dal romanzo di Truman Capote “Colazione da Tiffany”: ” Era una tiepida serata quasi estiva, e lei indossava un esile, fresco abito nero, sandali neri, un filo di perle”.

Il classico abitino nero senza maniche d’inverno invece è sempre un problema.

Questo tipo di abito vive il suo massimo splendore portato a braccia nude, come il modello e lo stile di questo vestito richiede. Purtroppo ,spesso, fa troppo freddo per poterlo indossare così ed allora incomincia la grande ricerca del pezzo giusto da abbinare.

Solitamente non c’è mai nulla che non uccida l’abito ….

Nelle collezioni di quest’anno è nato un capo perfetto per risolvere questo problema. Un piccolo golfino bianco e nero assolutamente anomalo. Leggermente retrò ma assolutamente non “da signora”, femminile ma non lezioso, adorabile con tante collane di perle bianche è finalmente il pezzo giusto da indossare con la nostra ” petite robe noir” e forse anche la mitica Coco Chanel approverebbe!

Abito e golfino di Carla Massara boutique Collana di perle di vetro , onice nera e velluto creazione esclusiva di Monili Ross e Carla Massara

particolare del golfino bianoi e nero di Carla Massara boutique


Autumn in New York with Pour que tu m’aimes collection

No Comments »

Silvia a New York con piumino argentato di Carla Massara boutique

Fantastica New York e fantastico  vedere fotografati i capi della collezione Pour que tu m’aimes e di altre collezioni che io propongo nel mio atelier in questa splendida città.

Grazie infinite a Silvia per avercele mandate e per rappresentare così magnificamente questo stile.

New York, Silvia con pantaloni True Royal, top di seta e giacchina reversibile in velluto e seta collezione Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

 

New York, Silvia indossa pantaloni e pelliccia di Carla Massara boutique

New york completo Pour que tu 'aimes di Carla Massara boutique


Let it be

1 Comment »

Qualche piccola idea per questa stagione, utile anche a ” svecchiare” il nostra armadio, tenendo quello che già abbiamo, aggiungendo solo qualche particolare.

Anche uno solo di questi suggerimenti inseriti nel nostro guardaroba  credo possano illuminare quello che ci sembrava irrimediabilmente opaco

Qualcosa di colorato

Una maglia speciale per il giorno

Una maglia speciale per la sera

Pantaloni palazzo in tessuti fantasia

Guanti lunghi

Stivali sopra il ginocchio

Piccole giacchine

Cappelli di tutti i tipi

Collane di perle grandi,  lunghe, corte, di tutti i tipi

COLLANE DI PERLE

collana di perle di Monili Ross in esclusiva per la collezione Pour que tu m'aimes di Carla Massara boutique

UNA MAGLIA SPECIALE PER IL GIORNO

Donatella con pullover in lana merinos di Carla Massara boutique

UNA MAGLIA SPECIALE PER LA SERA

Marina presenta una maglia da sera argento di Carla Massara boutique

STIVALI ALTI SOPRA IL GINOCCHIO

Alice con stivali sopra il ginocchio

CAPPELLI

cappello in feltro di Carla Massara boutique

QUALCOSA DI COLORATO

Fourreau di seta turchese a disegni cachemire di Pour que tu m’aimes con maglia di lana e mohair blu Carla Massara boutique

PANTALONI PALAZZO FANTASIA

pantaloni palazzo fantasia di Pour que tu m’aimes designer Carla Massara

PICCOLE GIACCHINE

Piccola giacchina Pour que tu m’aimes designer Carla Massara


Stelle

2 Comments »

Laura indossa una giacca di Fabrizio Lenzi con pantaloni palazzo Pour que tu m'aimes Carla Massara boutique

Entrano ed escono dopo un caffè o una tisana. A volte siamo tantissime, a volte meno ma è per me bellissimo osservare i miei capi indossati e vedere come prendono vita al di fuori del negozio…

Noto con estremo piacere il pullover volo d’angelo  castagna perfetto sulla Sig.ra Cingari, i pantaloni palazzo neri con spuzzata argentata di Pour que tu m’aimes vivere piacevolmente con Adele oppure la tunica con collo a treccia nero viaggiare allegra con Donatella C.. Osservo l’incrociato nero e apprezzo l’abbinamento di Lucrezia con i pantaloni grigi True Royal e collana di perlone. Oppure il piumino a palloncino innamorato di Laura o il fourreau optical vivere felice con Emanuela I. e il cappotto tre quarti antracite di Lenzi uscire contento con Emanuela P.  Fantastico vedere la pelliccina di lapin e maglia girare Milano in bicicletta su Silvia e l’abito di maglia color  corda scendere dalla Smart addosso a Michela….e così via, con tanti altri incontri fortunati.

Ognuna con una sua interpretazione dell’abito, una sua intensità.

Complimenti a tutte voi, bravissime interpreti del nostro tempo.

Adele con giacchino di pelle di Germano Zama per Carla Massara boutique

Marcella con completo collezione Pour que tu m'aimes di Carla Massara

Donatella C. con maglia castoro con treccia nera di Carla Massara boutique


Un sabato pomeriggio a Milano

1 Comment »

Milano, Villa Necchi Campiglio

Villa Necchi Campiglio, Milano pantaloni True Royal e giacca in lapin e maglia Germano Zama pullover in mohair Carla Massara. Carla Massara boutique

Milano a novembre è bellissima. Girando senza meta s’incontrano posti incantati, come Viila Necchi Campiglio, vicinissima al Conservatorio, una delle zone, per me, più belle di Milano.

Indossare qualcosa di giusto, che ci faccia sentire bene è fondamentale, anche per la cura del nostro cuore e della nostra anima.

I pantaloni della collezione True Royal sono pantaloni speciali. Allungano, slanciano, ci regalano dieci anni di meno e non sono mai banali.

A Parigi si possono ammirare nelle vetrine di una famosissima boutique e, devo dire, che nell’ambientazione parigina sono perfetti….ma anche nella nostra Milano si addicono benissimo,  per passeggiare nella nostra città e sentirsi comode e nel contempo affascinanti, come i luoghi segreti che s’incontrano inaspettatamente sul nostro cammino, un sabato di novembre.

Milano, interno di Villa Necchi Campiglio

Collane in perle di vetro e velluto di Monili Ross in esclusiva per la collezione Pour que tu m'aimes di Carla massara


Joie de vivre

No Comments »

La bellezza, la classe, l’eleganza non sono fatti generazionali. Non esiste età che prevalga per raggiungere quel perfetto equilibrio tra la bellezza interiore e quella esteriore. In questa fotografia, Paolo nel pieno del sua vita e la signora Maria B.E., protagonista di quasi un secolo di vita, accomunati da quella splendida “joie de vivre” che solo le grandi intelligenze possiedono.


Un volo d’angelo

No Comments »

pullover "volo d'angelo" di Carla Massara boutique

Una maglia con un taglio particolare è molto preziosa. Non è facile realizzarla…

Il modello a “volo d’angelo” nasce da un’idea stilistica riuscitissima . Racchiude tutto quanto si possa cercare in una maglia per poterla definire particolare ma di grande stile. Piace e sta benissimo alle magre perchè la figura sembra danzare dentro questa maglia, sottolineando tra il movimento, studiatissimo, del taglio la sottigliezza del corpo,esaltandolo. Dona alle formose e alle cicciottelle perchè magicamente su di loro ne dimezza la figura, soprattutto se abbinata ad un pantalone stretto.

Il pullover ” volo d’angelo” è un capo sognatore, vorrebbe forse essere una ballerina della Scala, leggera ed elegante,  è senza tempo ed interpreta tanti ruoli, come tutti i veri artisti.

pullover "volo d'angelo" di Carla Massara boutique

pullover "volo d'angelo" indossato da Danila per Carla Massara boutique

pull "volo d'angelo" abbinato a abito di taffetas grigio Carla Massara boutique

pull "volo d'angelo" di Carla Massara boutique


Ametiste

No Comments »

particolare della giacca con collo di volpe ametista di Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique

Colore, colore , colore. Tanta voglia di colore nell’aria.

Non importa se è un colore appena accennato, come un delicato sabbia o un neutro ecrù, l’essenziale è che interrompa quella ossessiva noiosa monotonia del nero assoluto sempre e comunque. In questo momento storico s’incomincia a sentire,  impellente, la necessità dell’energia positiva che un bel colore può darci.

Siamo talmente condizionati che non sappiamo nemmeno più abbinare due tinte insieme, perchè  ogni cambiamento ci sembra  eccessivo e strano.

A tutto questo io mi oppongo decisamente. Eleganza è sapere portare un pullover blu Cina con un pantaloni grigi, un tocco di rosso lacca sul total black, un cardigan lungo e leggero di mohair verde mandorlo sopra un abito nero e tantissimi altri affascinanti abbinamenti.

L’abito fotografato grigio e nero richiama, istintivamente, l’abbinamento con giacca o cappotto nero. No!!!

Completato con una giacca dal tessuto operato a tre colori, grigio , ametista ed ecrù, con collo di volpe ametista, diventa un’altra cosa.

Molto più moderno, più particolare, molto meno tristemente classico. Come dice Anne Wintour, direttrice di Vogue America, datemi finalmente qualcosa che abbia un colore, un vero colore!

gonna svasata di Fabrizio Lenzi, cintura bustier e giacca di Fabrizio Lenzi per Carla Massara

jeans Germano Zama e giacca Fabrizio Lenzi. Carla Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano


Voglia di piccole giacche – parte II

No Comments »

Valeria indossa una giacchina di Pour que tu m'aimes in vellluto acquamarina con profili in seta fantasia

Se vi capita di avere un abito in jersey che da solo vi pare un pochino spoglio, o anche solamente poco caldo, mi sembra un’ottima idea completarlo con una piccola giacchina di velluto.

Questa giacchina della collezione Pour que tu m’aimes è molto leggera, sfoderata, assolutamente non ingombrante. Quindi possiamo indossarla sotto a cappotti e piumini e non avere l’effetto…taglia in più!

Ho pensato di presentarvela con questo abito in jersey, graziosissimo, con una stampa di gioielli anni ’60. L’abito ha molte tonalità, dal tortora al grigio con un tocco di azzurro acquamarina, perfetto per la nostra giacchina in velluto acquamarina con profili di seta a disegno cachemire. I profili e la stampa dell’abito si mischiano insieme creando un’armonia speciale, come sempre quando si riesce a fare armonizzare due fantasie tra di loro.

foto di Carla Massara

particolare del bottone vintage anni'60 e collana in pietra dura azzurrite creata in esclusiva per la collezione Pour que tu m'aimes da Monili Ross

particolare della giacchina con profili in seta Pour que tu m'aimes disegner Carla Massara

abito con stampa gioiello e giacchina di velluto di Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


Pensieri e parole

1 Comment »

"Catherin Dunham's Ballet" 1967 Opera fotografica Giovanni Massara

Questa fotografia è di Giovanni Massara, mio padre.

La dedico, in questo 2 novembre, a tutte le persone che abbiamo tanto amato e che ora non sono più con noi.

…….

Risuona, al tramonto, l’azzurro lamento dell’acqua.
Amica, non morire!

Son io colui che ti attende nella notte stellata,
sopra le spiagge auree, sopra le bionde aie.

Colui che colse i giacinti per il tuo letto e le rose.
Disteso tra le erbe sono io colui che ti attende!

Pablo Neruda