Archive for febbraio, 2013

Profumate atmosfere

No Comments »

Trench Pour que tu m’aimes by Carla Massara

 

Non è possibile passare una primavera senza trench, quindi attrezziamoci in anticipo per non farci cogliere impreparate dalle belle giornate.

Al primo caldo sole di fine marzo potremmo già uscire con questi bellissimi trench con la gonna a ruota, molto femminili ed estremamente attuali.

Dal mattino alla sera non aggiungiamo altro al nostro abbigliamento se non un trench, colorato, a fantasia o, come questo fotografato nel post, in un delicato e originale disegno cachemire,  sfumato nelle gradazioni dell’azzurro, del grigio perla e del rosa appena accennato. Il risultato finale è di un capo molto fresco, idealmente profumato, che si abbina benissimo anche ad altre fantasie, senza essere né troppo elegante né troppo sportivo. Appartiene a quella gamma di cose che hanno raggiunto un giusto equilibrio tra stile e praticità.

 

 


Rose, rose, rose sulle nostre borse…

No Comments »

 

Tra le miriadi di borse firmate a prezzi inavvicinabili e alla pessima proposta di imitazioni varie, più o meno belle, esiste un terreno, molto fertile, di creatività dove nascono dei prodotti interessantissimi e di ottimo gusto.

Portare al braccio una borsa di cotone trattato ad effetto vintage, creata in pochi esemplari e con una stampa che non troverete da nessun’altra parte se non su questa di linea di borse,  è un grande omaggio al nostro buongusto e alla nostra personalità. Credo che per amare la moda e capirla veramente dobbiamo, per prima cosa, non essere delle fashion victim, indottrinate dalle grandi firme e totalmente spersonalizzate.

Avere  un grande e illuminato sguardo sulle tendenze significa anche proiettarsi nel domani e osservare con purezza delle nuove idee, giudicarle obiettivamente, e, se ce ne innamoriamo, lanciarle.

Se non siamo in grado di lasciarci alle spalle  la  grande influenza mediatica della quale siamo circondate, affidiamoci alle esperte in questa materia.

La proposta di una particolare borsa di tessuto stampata con delle splendide  rose in romantiche sfumature di colore , è la dolcissima idea per questa primavera – estate, originale e assolutamente unica.

 

Borsa Carla Massara boutique

 

 


A Daniele

No Comments »

Edouard Boubat fotografia

 

Dedico questo pezzo  a Daniele Battisti. Ammalato di Sclerosi Laterale Amiotrofica, è mancato oggi,  24 febbraio 2013, in questo giorno di neve.

Seguiva quotidianamente, con affetto, questo blog, ammirava gli abiti e gli piacevano soprattutto le brevi storie ambientate a Parigi nel 1955, anno della sua nascita.

Paolo ed io non lo dimenticheremo mai.

 

” Nevicava fitto quella domenica di fine febbraio, a Parigi.  Alle 8 di mattina un taxi si fermò davanti al Cafe de Flore e la vidi scendere. Non l’aspettavo ed  ero così impreparato alla sua visione. Dal mio piccolo tavolino dietro i vetri del Cafe ero  come ipnotizzato dalla sua immagine. Scese dal taxi leggera ed eterea, incurante del gelo e della neve, avvolta in morbidissimo cappotto rosa antico con i polsi e il collo dii castoro miele. I capelli biondissimi erano raccolti in uno chignon e seminascosti da un cappello. Mentre entrava nel Cafe de Flore, notai la luce che emanava e il profumo dal quale venni avvolto avvicinandosi a me. Non l’aspettavo oggi ma mi lasciai condurre da lei, sereno, in questa giornata di neve,  verso la mia nuova vita…”  Parigi, 24 febbraio 1955

 

 


Readings teatrali al Teatro Franco Parenti

No Comments »

Al Teatro Franco Parenti di Milano, venerdì 1° marzo alle ore 18, con ingresso libero, readings  teatrali ” Anima Mundi”

Aspettiamo tutte le amiche e gli amici di questo blog!

 

 


Uno sguardo sul colore

No Comments »

camicia in seta e sciarpa Pour que tu m’aimes by Carla Massara

Soffermiamo il nostro sguardo sui colori di questa stagione. Tonalità meravigliose riempiono le pagine delle riviste di moda e non vedono l’ora d’invadere il nostro armadio.

Il colore è contagioso, appena s’introduce un capo colorato nel nostro guardaroba , inizia una voglia irrefrenabile di colore, contagioso e pieno d’allegria.

Basta camicie bianche o nere, ma decise tonalità preziose come il verde smeraldo ci conquisteranno il cuore  e la mente.

 

 


L’eleganza di uno spolverino di seta

No Comments »

 

Tra aprile, maggio e giugno ci saranno molti Matrimoni, Comunioni , Battesimi. Inizia un periodo dove spesso si tende ad organizzare queste Cerimonie, favorevole il clima più mite e la dolcezza che ispira la primavera.

La scelta del vestito non è mai così complicata come quella del capo da indossare sopra. Tempo fa era in grande auge la stola, di facile soluzione, ma ora risulta obsoleta e scontata. Soprattutto in aprile e in maggio, la stola non assicura abbastanza calore e, se capita una giornata nuvolosa e fredda, è assolutamente fuori luogo.

La collezione Pour que tu m’aimes ha pensato di realizzare uno spolverino adatto a queste occasioni,  Costruito in un prezioso shantung di seta ricamato, ha un modello che si adatta benissimo a qualsiasi taglio di abito e un colore elegantissimo  e particolare, una delicata sfumatura di glicine con una punta di tortora e  un ricamo di foglie sabbia dorata.

 

 


Al primo volo di rondini…

No Comments »

Trench Pour que tu m’aimes by Carla Massara
via CastelMorrone 9 milano

 

Al primo volo di rondini veniamo spesso presi da una grandissima voglia di uscire con qualcosa di diverso dal solito piumino addosso. Certo il passaggio dal piumino al trench è un pochino troppo repentino, ci sarà senz’altro quel breve periodo neutro dove indosseremo un cappottino non troppo pesante, possibilmente blu o colorato. Poi, però, al primo caldo sole di aprile, non ci sarà niente di meglio, di più donante e più magicamente speciale di un nuovo trench.

La collezione Pour que tu m’aimes by Carla Massara pullula felicemente di bellissimi trench. Sono stati pensati per il giorno, nei nostri percorsi metropolitani, con mille abbinamenti che,  nel corso di questa stagione, presenterò, e per la sera, sognando passeggiate romantiche nel Quartiere Latino a Parigi o, più semplicemente, attraverso la Milano  di via CastelMorrone e dintorni, nel nostro quartiere più parigino della città.

I trench di Pour que tu m’aimes by Carla Massara

 

Trench Pour que tu m’aimes by Carla Massara

 


Milano riflessa in una vetrina

2 Comments »

Abito Pour que tu m’aimes by Carla Massara e gilet di maglia Carla Massara boutique

;

;

Ci sono giornate un po’ così, quando l’inverno sembra sul finire ma fa ancora freddo e si ha tanta voglia di sole, di aria di primavera. Non sappiamo mai cosa indossare per uscire, il tutto nero ha stancato e si pensa e ripensa davanti all’armadio aperto sul da farsi.

Una cappa o un gilet di pelliccia di maglia in un bellissimo ecrù rosato sono le soluzioni ottimali per questi momenti di passaggio. Sono molto intriganti gli abbinamenti che si possono trovare studiando attentamente il nostro guardaroba.
L’abito di velluto rosa che abbiamo usato durante le feste natalizie possiamo riutilizzarlo con il gilet di pelliccia di maglia per una pomeriggio qualsiasi adottando questa miscela di ecru’ e di rosa cosi’ dolce e carica d’armonia. Non dimentichiamoci una stola a fiori con i colori degli alberi in fiore e del cielo di una sera di marzo, da avvolgere morbidamente intorno al collo per scaldarci e per ricordarci che la primavera e’ davvero vicina.

;

cappa e stola Carla Massara boutique[/captio


L’ultimo metrò

No Comments »

;
Una riflessione sui tessuti particolari e soprattutto sulle stoffe operate, a fantasia o con trame particolari
Spesso si crede che un acquisto di un capo importante come un cappotto o uno spolverino con questi tessuti sia una scelta azzardata o che possa stancare nel tempo.
Suggerisco di provare a cambiare opinione e ad azzardare questo acquisto.
L’unica regola invalicabile e’ che in questi casi occorre scegliere capi di buona qualità sia come materiali che come studio stilistico, altrimenti si rischia l’effetto opposto.
Un cappottino particolare nel nostro guardaroba non stanchera’ tanto facilmente, anzi rimarra’ come un fiore prezioso in mezzo alla normalita’, spicchera’ con il suoi fiori e i suoi colori tra le solite cose e spesso ci verra’ voglia d’indossarlo come un invito al buonumore.
Ammiratissimo da tutti, appunto perche’ non se ne vedono molti di veramente interessanti in giro, sara’ un passepartout per tanti momenti della nostra vita.

 

Fotografie scattate nel backstage del filmato per il nuovo social network CityGlance

Outfit curato da Carla Massara con abiti Carla Massara-Pour que tu m’aimes via Castel Morrone 9 Milano

;

;


La primavera di Pour que tu m’aimes

2 Comments »

;

Ecco una piccola anteprima della collezione primaverile di Pour que tu m’aimes by Carla Massara.

Iniziamo con il capo che, in assoluto, sarà la star di questa stagione, il trench. Abbastanza lontano dal classico trench, forse più vicino ad uno spolverino, ma che del trench mantiene, nonostante la rivisitazione, il connotato di forte femminilità unità alla praticità e alla disinvoltura. Un capo così supera con un balzo leggero ma deciso, qualsiasi situazione difficile ed è in sintonia perfetta con la semplicità della vita di tutti i giorni.

Questo trench ha il suo punto di forza nell’equilibrio delle proporzioni tra il corpino e la gonna. Grazie a questo , magicamente, dona un’ eleganza particolare e una taglia in meno.
La trama in rilievo del tessuto permette giochi di colori e sfumature che cambiano seguendo la luce. Colori preziosi come l’ametista e il quarzo rosa hanno dato vita a questo trench per la primavera 2013

;

;

;

;

;

;


Il potere del colore

No Comments »

accessori Dior

 

Ci sono dei momenti nei quali bisogna arrendersi al colore. Lasciare l’amatissimo nero, il rassicurante nero, lo snellente nero, il facile nero… per provare scelte più audaci.

Certi accostamenti cromatici un pochino pazzi e che una volta ci sembravano improponibili, ora sono molto apprezzati e molto divertenti.

Se proviamo una volta sola ad accostarci all’esperienza di un collant coloratissimo, ne saremo sicuramente entusiaste. Oppure una giacchina viola su pantaloni arancio, diventerà un accostamento con un fascino speciale. L’importante è iniziare ad acquistare qualcosa  di un bellissimo colore per poi lanciarci in accostamenti particolari.

Ora con l’arrivo della primavera è il momento ideale, anche psicologicamente, per iniziare la stagione con un nuovo look, iniziando dal colore.

 

 

Vogue


Trench passione

No Comments »

;

Trench Nivole Farhi per Carla Massara boutique

Il trench…. Il suo nome significa ” cappotto da trincea”, nel 1901 il Ministero della Guerra inglese ne chiese una fornitura per i soldati a Sir Thomas Burberry.

Da allora ha attraversato tutto un secolo e oltre, passando da diverse interpretazioni, ma senza mai perdere il suo connotato ambiguo di capo duro, maschile, ma dalla forte carica erotica.
Indimenticabile Marlene Dietrich, bellissima avvolta nel suo trench nero e basco sui capelli biondi. Poi fu la volta di Hollywood che lo adottò come filo condutture per tutto il filone dei film noir.
Avere un trench nel nostro armadio è una sicurezza, ci saranno mille occasioni per indossarlo, dal mattino di un giorno di pioggia, al pomeriggio di un ventoso aprile. alla sera sopra un abitino elegante.

;


Audrey

No Comments »
Per avere labbra attraenti, pronuncia parole gentili.
Per avere uno sguardo amorevole, cerca il lato buono delle persone.
Per avere un aspetto magro, condividi il tuo cibo con l’affamato.
Per avere capelli bellissimi, lascia che un bimbo li attraversi con le proprie dita una volta al giorno.
Ricorda, se mai avrai bisogno di una mano, le troverai alla fine di entrambe le tue braccia.
Quando diventerai anziana, scoprirai di avere due mani, una per aiutare te stessa, la seconda per aiutare gli altri.
La bellezza di una donna aumenta con il passare degli anni.
La bellezza di una donna non risiede nell’estetica, ma la vera bellezza in una donna è riflessa nella propria anima.
E’ la preoccupazione di donare con amore, la passione che essa mostra.Audrey Hepburn


Stasera si cucina per gli amici…

No Comments »

abito Carla Massara boutique

 

Se non sempre si ha voglia d’indossare il classico petite robe noire, ma si cerca qualcosa in nero meno costruito e più svelto, possiamo rivolgerci a quegli abitini veloci, ma tanto carini, in jersey.

L’abito in jersey nero non sostituisce assolutamente il classico robe norie, che tutte dovremmo possedere, ma è un discorso completamente diverso. Quindi, anche se possediamo già svariati abitini neri, magari il classico tubino senza maniche, non abbiamo timore ad acquistarne anche uno di jersey, perché le funzioni sono diametralmente opposte.

L’abito nero in jersey è molto comodo e spiritoso, fantastico per il giorno o per serate dove dobbiamo cucinare noi per degli ospiti e abbiamo bisogno di praticità ma anche di sentirci carine.

Questo tipo di abito vive il suo momento migliore portato con stivali e calze pesanti, magari lavorate effetto pizzo o costina di lana, richiede orecchini fantasiosi, anelli macroscopici, rossetto coloratissimo e un bellissimo sorriso!

collana in pietre dure Carla Massara boutique


Una fiaba meravigliosa in passerella….Chanel

No Comments »

La sfilata di Karl Lagerfeld per Chanel  Haute Couture della primavera 2013,  è stata una grande emozione e uno spettacolo che non si smetterebbe mai di guardare e riguardare.

Al Grand Palais di Parigi, in passerella hanno sfilato degli abiti delicati ed estremamente femminili, che lasciavano spazio ai voli di fantasia, ai sogni. Personaggi eterei che potevano essere usciti da una fiaba sfilavano  in passerella e nessun particolare veniva lasciato al caso, si avvertiva una estrema cura del dettaglio, tanto da accendere forte il desiderio di rivederla questa splendida sfilata, per captare meglio particolari che potevano esserci sfuggiti.

Molti fiori, ricamati , appoggiati sugli abiti e talvolta solo  suggeriti dall’atmosfera, così evocativa di giardini fioriti… come un immaginario eden tra un balenare di pizzi  e piume delicate sui copricapi.

Se l’Alta Moda è un sogno, un’illusione e, soprattutto, uno spunto per arrivare a creare bellissimi abiti anche per la quotidianità, in questo Karl Legerfeld è un grandissimo maestro.

 

 

 

 

 


Passamanerie anni ’40 ed altre storie….

No Comments »

abiti Carla Massara

;

Nella collezione Pour que tu m’aimes, quest’anno abbiamo avuto degli abiti di jersey di lana bianchi con dei particolarissimi inserti e profili di passamaneria nera. Dato che è stata usata una, bellissima e ormai introvabile, passamaneria degli anni ’40, questi abiti hanno elaborato un allure veramente speciale.
Un tocco vintage che ha dato a questi vestiti un’originalità unica.
L’abito bianco e nero e’ un classico da avere sempre nel nostro guardaroba. Indossato con tutti gli accessori rigorosamente neri e’ elegantemente raffinato e diventa giustissimo in tutte quelle situazioni dove vorremmo essere femminili, seducenti, ma senza strafare, con classe. Centrando, quindi, quel limbo, quel cono di luce, a volte cosi’ difficile da raggiungere, dove con un certo abbigliamento abbiamo raggiunto l’equilibrio perfetto tra l’eleganza, il fascino e la seduzione.

;

Collezione Pour que tu m’aimes designer Carla Massara