Posts Tagged ‘stile’

Considerazioni sullo stile

No Comments »

Spesso sento esprimere delle considerazioni molto “rigide”su ciò che la moda propone ad ogni stagione. Se va di moda qualcosa e’ normale che in un mondo ad alta velocità come il nostro lo vedremo subito ovunque. Ma c’è una distanza abissale tra una cosa e l’altra e l’importante e’ imparare a distinguerla. Ci saranno quindi stampe fiorate orribili e stampe a fiori stupende, vuoi per i colori, per la qualità del tessuto, per la costruzione stilistica, per il buongusto del designer. Non bisogna rinunciare a un abito a fiori bello e delicato come un quadro di Monet solo perché vediamo altri fiori in giro. Così per il pizzo, c’e pizzo bruttissimo e pizzo di una bellezza straordinaria. C’è un oceano che li separa inesorabilmente e questo oceano balza immediatamente agli occhi, dandoci la possibilità d’indossare tutto quello che vogliamo, tanta è la differenza. Il discorso “ lo si vede tanto in giro” è ormai un discorso obsoleto. Un certo tipo di cose come le fantasie, il pizzo, il velluto, i fiori, sono oltre la moda, oltre la tendenza del momento. Fanno parte di quel limbo magico e intoccabile dei sogni eterni.


Ametista e giada

No Comments »

  

Qualcosa di verde e un tocco di ametista per rinnovarci e provare dei magnifici colori abbinati tra di loro.

Per dare un senso a degli abbinamenti cromatici insoliti, vi suggerisco di richiamare  con un accessorio uno dei colori. In questo caso con il pullover e il poncho abbinato entrambi ametista, ho abbinato una sciarpa di lana e seta verde giada con disegni verde smeraldo. Poteva già essere un bell’abbinamento cosi, ma è ancora più bello ritrovando il verde della sciarpa nella collana abbinata. L’armonia e’ nell’equilibrio delle cose e così è anche nello stile.

  


Nuovi orizzonti

No Comments »

Finalmente vediamo tante nuovissime maglie all’orizzonte, per questa stagione.

Avremo una varietà di modelli da scegliere, tra maglie piccole e corte e altre all’opposto, con volumi grandi e morbidi. Potremo spaziare tra tante possibilità, dando libero sfogo alla creatività .  Vi saranno dei momenti dove una maglia grande, avrà un senso, un fascino, contestualizzata in un contesto urbano giusto, in una situazione che richieda, oltre alla praticità e al calore, anche una buona dose di stile.

  

Maglie Carla Massara via Castelmorrone 9 Milano

  


Disegni sotto il sole

No Comments »

20140701-110236-39756373.jpg
Pantaloni e camicia Tara Jarmon per Carla Massara via Castelmorrone 9 Milano
—————-
Lo stile e’sempre qualcosa di personale, che si costruisce nel tempo. E’come un abito di alta sartoria cucito addosso, su misura.
Lo stile lo si affina con il passare degli anni, e’ il frutto delle nostre esperienze, e’un codice identificativo non sovrapponibile a quello di nessun altro.
Utilissimo e’ osservare, studiare i particolari e non avere troppi preconcetti. Essere duttili , questo e’ un grande aiuto.
“Non porto il verde” oppure ” gli abiti mi stanno male, solo pantaloni”. Ma perché? Proviamoci, forse un tempo c’erano proporzioni diverse e gli abiti ci stavano male, ma ora magari no. Forse una volta il verde non ci piaceva, invece ora scopriamo che è’ finito il momento di vestirci sempre solo di quei quattro noiosissimi colori e basta.
Cerchiamo di essere duttili, ne guadagnerà il nostro stile.

20140702-134529-49529996.jpg


Festa di laurea… Stile e raffinatezza in primo piano

No Comments »

20140315-154838.jpg

Gonna e corpino Carla Massara via Castelmorrone 9 Milano
———————————————–

Nella vita, per fortuna, capitano quelle bellissime e uniche occasioni per le quali i festeggiamenti sono in nostro onore e, in qualità di protagoniste, vorremmo essere davvero speciali.
Per una festa di laurea che si svolge alla sera, per esempio, il mio suggerimento e’ d’indossare un abito o una gonna lunga, facendo nostro il fascino ineguagliabile di un abito lungo.
Difficilmente un abito corto riesce ad essere femminile ed elegante quanto un abito lungo.
Se riusciamo a coniugare una gonna o un abito lungo con la raffinatezza ma, nel contempo, anche con una dolce semplicità, non avremo il problema di essere esageratamente eleganti per l’ambiente dove saremo.
Per esempio una gonna lunga di seta e tulle cipria, leggera ed eterea, abbinata ad un piccolo corpino nero incrociato di cachemire e cotone, sarà una soluzione ideale per la vostra festa. Non dimentichiamo di mettere, con questo bellissimo completo, un paio di orecchini in oro satinato molto grandi e luminosissimi.

20140315-154848.jpg

20140315-172740.jpg

20140325-152807.jpg


Festa di laurea….stile e raffinatezza in primo piano

No Comments »

20140315-154838.jpg

Gonna e corpino Carla Massara via Castelmorrone 9 Milano
———————————————–

Nella vita, per fortuna, capitano quelle bellissime e uniche occasioni per le quali i festeggiamenti sono in nostro onore e, in qualità di protagoniste, vorremmo essere davvero speciali.
Per una festa di laurea che si svolge alla sera, per esempio, il mio suggerimento e’ d’indossare un abito o una gonna lunga, facendo nostro il fascino ineguagliabile di un abito lungo.
Difficilmente un abito corto riesce ad essere femminile ed elegante quanto un abito lungo.
Se riusciamo a coniugare una gonna o un abito lungo con la raffinatezza ma, nel contempo, anche con una dolce semplicità, non avremo il problema di essere esageratamente eleganti per l’ambiente dove saremo.
Per esempio una gonna lunga di seta e tulle cipria, leggera ed eterea, abbinata ad un piccolo corpino nero incrociato di cachemire e cotone, sarà una soluzione ideale per la vostra festa. Non dimentichiamo di mettere, con questo bellissimo completo, un paio di orecchini in oro satinato molto grandi e luminosissimi.

20140315-154848.jpg

20140315-172740.jpg


Lo stile unico del caban

No Comments »

Caban di cavallino e seta Pour que tu m’aimes by Carla Massara , Milano via Castelmorrone 9
———————————————————————————-

E’ tempo di cose speciali. La giacca caban di cavallino di Pour que tu m’aimes ha suscitato molto interesse appunto perché è un capo unico, prodotto sartorialmente in pochi esemplari e, soprattutto, perché dotato di una grande personalità.
I capi banali giacciono soli e inguardati negli scaffali e hanno perso qualsiasi attrattiva.
In questo momento storico si privilegiano abiti più particolari, cose che già non abbiamo nell’armadio. Noto una crescente e benvenuta attenzione per la ricerca dei tessuti e il ritrovato amore per abiti con un’accurata ricerca stilistica e pensati con la passione per lo stile.

20131112-191602.jpg

20131113-065600.jpg

20131113-065747.jpg


Pensieri sullo stile

No Comments »

Carla Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano

 

Credo di potere definire la mia moda un frutto di tutto quello che in questi anni ho assimilato circa i desideri, le sensazioni e i gusti dell’universo femminile.
Con uno sguardo attento al passato, quindi rivisitando in chiave moderna, dei capi che hanno segnato la moda e cercando di valorizzare sempre al massimo la figura femminile, ho creato il mio stile. Sogno una moda cosi raffinata ed eterea da non subire nessuna differenza generazionale, cambiando qualche dettaglio, come gli accessori o la lunghezza, penso che un abito con una particolare grazia sia perfetto e accresca il fascino di qualunque donna e di qualsiasi eta’.

La mia ricerca dei tessuti, dei modelli, dei particolari, la passione per i colori, e’ un percorso d’amore verso le mie clienti.  Rincorro questo pensiero perché’ credo che se un abito riesce a fondere il cuore, l’anima, il pensiero, con la bellezza esteriore e’ arrivato ad avere uno stile, altrimenti e’ poca cosa.

 

 


Petali di rose per un abito

2 Comments »

abito con petali Carla Massara bouti

Un abito composto da una cascata di petali, un’idea originale per festeggiare la primavera con uno sguardo complice alla moda degli anni ’70.

Un abitino così particolare ma nello stesso tempo così semplice nel modello, in cotone, possiamo utilizzarlo quando vogliamo, non sarà mai stonato. L’unica regola da seguire quando acquistiamo un capo d’abbigliamento è quella di metterlo, d’indossarlo subito. Non lasciamoli giacere nell’armadio in attesa dell’occasione speciale per indossarli. Indossiamoli sempre e subito i nostri vestiti, non permettiamo che invecchino inutilmente nell’armadio. Soprattutto merita essere sempre eleganti solo per noi stesse, senza aspettare eventuali occasioni. Basta iniziare, poi diventa una piacevolissima regola di vita, da insegnare e tramandare alle nostre figlie e alle nostre amiche più giovani.

abito con petali Carla Massara boutique


Vento di primavera

2 Comments »

trench impermeabile Carla Massara boutique

Marzo, aprile, maggio: solitamente sono i tre mese nei quali possiamo indossare trench impermeabili, spolverini e caban di tantissime foggie. La primavera è la stagione in assoluto dove la moda ha la possibilità di mostrare tutte le sue meraviglie e dove è impossibile resistere alla voglia di colore e di novità.

A marzo, quando inizieranno le giornate piovose o quando un fresco e leggero vento muoverà i rami che stanno iniziando a fiorire, allora sarà il momento di uscire con un trench impermeabile e un bellissimo foulard attorcigliato al collo.


Una sera c’incontrammo

No Comments »

abito in chiffon di seta Pour que tu m'aimes per Carla Massara boutique

Un abito romantico, in chiffon di seta, con la gonna morbida che danza al ritmo del nostro passo, rigorosamente su tacchi alti, è senz’altro l’emblema della femminilità. Nell’immaginario maschile è più seducente un abito così, femminile ma di una seduzione garbata e mai sfacciata, di qualsiasi altro abbigliamento classicamente considerato sexy.

Per una serata da dedicare al nostro amore o forse per incontrare un futuro possibile amore, l’abbigliamento migliore è un abito leggero, etereo, con una fantasia un pochino retrò e uno spirito di raffinata seduzione, Poi, fantastiche scarpe con tacco alto, uno spolverino colorato e uno sguardo romantico sul nostro domani con lui.

particolare abito Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


Una questione di stile

No Comments »

Jackie Kennedy con lo stilista Valentino 1970

 

Oggi al telegiornale hanno detto che tra i settori più colpiti dalla crisi per i regali natalizi di quest’anno è stato l’abbigliamento.

Si è preferita la tecnologia, i viaggi,il cibo, etc etc..a qualcosa di nuovo per rinverdire i nostri armadi, a volte davvero stantii, o quello di amici e parenti.

Io continuo a credere nel valore dell’eleganza, anche spendendo poco, anzi  pochissimo, ma quel pochissimo destinarlo anche nell’acquistare un capo di abbigliamento. Continuo sempre di più a credere nel valore terapeutico di un bell’abito, nel sentirsi belle e curate, nella sicurezza che un capo di vestiario giusto può donarci.

Mi piace pensare che dall’empatia che nasce tra noi e un abito amatissimo si possa trasmettere della positività verso gli altri e verso la vita.

Jackie Kennedy

 

Jackie Kennedy

 

Jackie Kennedy


Fiori rosa antico per un abito speciale

No Comments »

Sciarpe di Pour que tu m'aimes per Carla Massara boutique.

 

Romantico , femminile all’estremo, dolcissimo e raffinato. Tutti aggettivi che calzano a pennello con questo abito della collezione Pour que tu m’aimes, realizzato in un tessuto devorè di seta.

Le rose in rilievo rosa antico ricordano un dipinto del Botticcelli e annullano in un attimo l’appartenenza a quest’ era moderna, facendoci sognare qualcosa di diverso e assolutamente più poetico.

Le occasioni giuste per indossare un abito come questo sono le serate di dicembre, dove si esce più volentieri e il clima natalizio impone una particolare eleganza.

Pensando al pranzo del giorno di Natale, trovo perfetto indossare un abitino così, acquisendo la raffinatezza e la dolce femminilità di questo capo per festeggiare come si deve questa magica ricorrenza.

 

abito Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

 

 

abito Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


Calcedonio e corniola per Roberta

No Comments »

collana in calcedonio e corniola Carla Massara boutique

Questa collana è stata ideata per una mia carissima cliente, Roberta, che doveva ravvivare, modernizzare e ringiovanire un golfino un pochino troppo classico e molto spoglio.

Questa cascata di pietre dure calcedonio e corniola abbinate, in una insolita combinazione di colori, ha creato un punto d’interesse molto forte, catalizzando lo sguardo sul gioiello e distogliendo l’attenzione  dal golfino.

 


Per un Natale diverso…

No Comments »

Collana in quarzo rosa e orecchini " quadro in miniatura" Carla Massara boutique

Velocemente, come tutto quello che avviene nella nostra epoca, il Natale 2011 si sta avvicinanando.

Vorrei proporvi delicatamente, sottovoce, ma nella mia più assoluta convinzione, di rivolgere il vostro sguardo e la vostra attenzione, nella scelta dei regali di Natale, a delle realtà diverse dai soliti multistore freddi e impersonali, dalle catene di grandi magazzini in mano alle multinazionali o ai centri commerciali aperti per investire i guadagni di finanziatori potenti che della moda non interessa e non ne ne capiscono nulla, se non il profitto che ne possono ricavare.

Rivolgiamoci tutti al piccolo commercio, che vive e si sostiene autonomamente con il proprio lavoro, fatto di passione e competenza.Scegliamo dei creativi, degli artigiani o comunque persone che vi proporranno con amore oggetti, capi e accessori di abbigliamento particolari, fuori dalla grande e spersonalizzata distribuzione. Saranno senz’altro  dei regali originali e di ottimo gusto, oltre ad avere contribuito a fare si che continuino ad esistere posti importanti per la vita e la cultura delle nostre città.

 

giacchino in maglia tessuto di Carla Massara boutique, Milano via Castel Morrone 9

scelta di orecchini scultura e quadro in miniatura ( con autentica dell'autore Renato Giananti) in vendita a 70,00 euro Carla Massara boutique


Il colore del melograno

No Comments »

caban di Pour que tu m'aimes designer Carla Massara e pantaloni True Royal per Carla Massara boutique

 

Quando ci alziamo al mattino e abbiamo molta fretta, siamo già in ritardo e vorremmo vestirci velocemente ottenendo, però, il massimo del risultato, ecco, in questi momenti, non c’è niente di meglio di avere conosciuto una consulente d’immagine che ci abbia già impostato perfettamente i completi da indossare.

Senza bisogno d’impazzire cercando, in poco tempo, di abbinare i nostri abiti, la nostra consulente di stile ci avrà già preparato tutte le combinazioni possibili, accessori compresi, ottimizzando i capi nuovi che abbiamo acquistato  e utilizzando anche pezzi che già avevamo.

Per esempio il completo fotografato l’ho preparato per la nostra amica avvocato Lucrezia, pronto da essere indossato per andare a lavorare nel suo studio. Il caban di Pour que tu m’aimes è in un tessuto di lana opereata e l’abbiamo abbinato ad una piccola maglia in lana leggera nera, pantaloni di True Royal sottili, alla caviglia, borsa colore melograno come i fiori della giacca e tronchetti sabbia. Il risultato è stato un insieme svelto ma molto raffinato e particolare, soprattutto per gli straordinari colori del caban.

 

caban Pour que tu m'aimes per Carla Massara boutique

 

 

 

 


Evergreen

No Comments »

abito Pour que tu m'aimes e golfino Carla Massara boutique

 

GOLFINI COLORATI

ABITI STAMPATI

COLORI DECISI E INTENSI

Questi sono tre suggerimenti per seguire la moda di quest’inverno e per acquistare subito qualcosa di nuovo che non sia, però, le solite cose che già riempiono i  nostri armadi.

Ad esempio, lasciamo stare le maglie che non abbiano un bel colore  o un design interessante, oggi è il momento di osare, per esempio, tutte le gradazione del rubino oppure le sfumature del verde giada o le tonalità del blu di Prussia fino ad arrivare al verde petrolio.

 

abito fantasia collezione Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Coat power

No Comments »

cappotto in alpaca e collo in volpe di Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique

 

Il potere assoluto di un bel cappotto è inconfutabile.

Non esiste abito stupendo che non sia sminuito o addirittura sepolto da un orrendo o anche solo brutto cappotto. Per valorizzare al massimo quello che stiamo indossando occorre completarlo egregiamente con ciò che indosseremo sopra. Non si può sbagliare questo passaggio fondamentale.

Tra le tante proposte di questa stagione, adorabili, donanti al massimo e molto, molto fashion, sono i cappotti corti e a trapezio con particolari in pelliccia. Rivisitazione felice di un Courreges degli anni ’60, è bellissimo poterlo ritrovare ora, nelle collezioni dell’inverno 11-12, e potere usufruire anche noi della grazia e della leggera giovane spensieratezza che questo cappotto dona a chiunque lo indossi.

 

Silvia indossa un cappotto di alpaca di Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique


Da Londra con amore

2 Comments »

Showroom Nicole Farhi

 

Prime prove d’autunno. Cosa c’è di meglio per inaugurare la stagione  di un cappotto dal design innovativo con un tessuto a piede de poule in formato macro?

Se poi vogliamo soffermarci ad esaminare la costruzione di questo cappotto di Nicole Farhi, scopriremo una serie di particolarità che, nel loro insieme, fanno di questo capo un piccolo gioiello. Ad esempio, il collo alto, ad imbuto, con una perfetta impostazione e proporzione, la cerniera, grossa, a vista che, come un elemento decorativo, chiude questo cappotto, il tessuto a macro-fantasia di lana secca…

In sintesi, un capo sartoriale con una allure giovane e moderna.

 

Valeria indossa un cappotto di Nicole Farhi per Carla Massara boutique

 

Showroom Nicole Farhi


Christian Dior… memoria di una leggenda

No Comments »

1950 Grace Kelly in Dior

Cliccare sulla freccia al centro per vedere il filmato

http://youtu.be/ntEITJRjX7g

Christian Dior rivoluzionò la moda proponendo nel 1946 una linea assolutamente innovativa e che non si era mai vista prima. Arrotondò le spalle, che prima erano  imbottite, strizzò la vita con le guepiere e portò le gonna a 20 cm da terra,  con un taglio a corolla. Questo fu il New Look che spopolò ovunque e che essendo fatto di stoffe pregiatissime con un enorme consumo di metraggi di tessuto, aiutò non poco a risollevare l’industria tessile.

Ogni anno Dior immise sul mercato nuove idee creando un’attesa ed una tensione continua. Al New Look del 1947 seguirono:

  • 1949 la linea illusione a pannelli intercambiabili
  • 1950 la linea verticale con le gonne a tubo e le braccia nude
  • 1951 la linea lunga con la gonna rigida per dare più slancio al busto
  • 1952 la linea sinuosa con la vita sciolta e le gonne accorciate
  • 1953 la linea tulipano che metteva in evidenza il seno
  • 1954 la linea H che appiattiva il seno
  • 1955 la linea A con le gonne ampie e le spalle strette
  • 1956 la linea a freccia che assottigliava la figura
  • 1957 la linea a sacco o a fuso
Creò sempre delle linee estremamente femminili ed molto sofisticate, in antitesi con Coco Chanel che prediligeva la comodità e la praticità per suoi modelli.
Morì improvvisamente nel 1957 a  soli 52 anni, lasciando  che il mondo facesse del suo nome  un sinonimo di classe e di eleganza per l’eternità
1950 modello di Christian Dior

1950 modello Dior

Grace Kelly in Dior

Audrey Hepburn con un modello di Christian Dior

 

sfilata John Galliano per Dior 2011