Posts Tagged ‘atelier’

Autumn in love

No Comments »

 

”Autumn in love” e’ il nome della collezione di Carla Massara Atelier per quest’autunno 2018.

Ho pensato di dedicarla all’amore, in tutte le sue forme e in tutte le sue molteplici declinazioni, perché in questo momento storico, così cinico e così violento, credo sia la nostra ancora di salvezza.

Quindi ho dato via libera alla mia fantasia facendo diventare realtà le mie ideazioni. Ho trasformato in abiti i miei sogni di pace e d’amore e cosi ho creato piccole giacchine in tessuti operati che evocano dolci passeggiate nel parco, abiti romantici e per niente aggressivi, camicie per la sera dove solo la larghezza della  scollatura a barchetta richiama il potere della seduzione.

Rivedo Michelle Pfiffer nel “ L’eta’ dell’innocenza” e penso che la mia collezione sia anche un dovuto omaggio a questo splendido film.


Cappottini d’autunno

No Comments »

Collezione d’autunno di Carla Massara Atelier via Castel Morrone 9 Milano

 

Il cappottino autunnale e’una bellissima chicca da conservare gelosamente nell’armadio. Non vuole avere il peso di un cappotto invernale ma non ha nemmeno la leggerezza di uno spolverino primaverile. Ha la giusta consistenza di un capo adatto a quelle giornate di fine settembre e di ottobre, quando non si sa assolutamente cosa indossare perché tutto appare troppo pesante o troppo leggero.

Il cappottino autunnale si può abbinare tranquillamente agli abiti più leggeri sia a quelli di lana leggera, come un maglioncino e un paio di pantaloni autunnali. Cercatelo sempre particolare perché il suo essere unico e speciale, come quelli della mia collezione, lo renderanno intramontabile.

 


Acquamarina

No Comments »

 

Quest’anno per iniziare la stagione autunnale ho scelto un bellissimo velluto acquamarina, cangiante e pieno di luce. Mi sembrava di buon augurio per tutti noi per ripartire pieni  d’energia, con l’aiuto di questo splendido colore, verso la nuova stagione.

Anche la collezione di pellicce ecologiche e’gia’ in produzione e a breve sarà in Atelier. Saranno molto interessanti perché innovative e fuori dal comune. Mi riservo il piacere di farvi una sorpresa… anche se  lascio un piccolo indizio in questa fotografia che ho pubblicato!

 

 


Un omaggio a una grande donna, Liliana Simonetta

No Comments »

 

In Atelier ora possiamo consultare una fantastica raccolta della rivista L’Officiel dagli anni ‘50 in poi.

Questo prezioso materiale e’ stato un dono dello  Studio Le Simonetta, che sentitamente ringrazio. Sara’ per me del materiale interessante da studiare e da consultare nel tempo.

Liliana Simonetta e’ stata una figura importante nel mondo della moda. Dagli anni’60 in poi organizzo’ sfilate ed eventi e negli anni 90’ fu la prima a proporre trasmissioni televisive sulla moda e ad esserne la regista. Da ricordare Modamare Portofino, dove si potevano vedere per le prime volte le modelle sfilare in televisione e la moda diventare finalmente protagonista. Fu l’ideatrice insieme a Daniele Soragni di Donna sotto le stelle dal 1986 al 2003. Divenne anche Direttrice Artistica di Miss Italia che curo’con molta passione per tantissimi anni,  finché purtroppo la fermo’ una grave malattia, ma anche in quegli anni  resto’ sempre un modello di eleganza e di voglia di vivere.

Fu una vera antesignana, si occupò di moda in tempi in cui la moda non aveva così tanto impatto come oggi e, soprattutto, iniziò una vita lavorativa di grande successo in tempi in cui le donne erano ancora molto penalizzate nelle loro carriere e poco indipendenti.

 

 

 

 


Abiti da non dimenticare

No Comments »

 

Ci sono abiti che rimangono impressi nella memoria, testimoni di momenti importanti, di attimi indimenticabili.  A volte ritornano alla mente riguardando delle fotografie e riscopriamo il potere che anch’essi hanno avuto a fermare nella nostra memoria dei giorni importanti per noi.

Anche per questo la scelta di un abito ha la sua importanza e non è mai da sottovalutare.



Glamour in vacanza e in città

No Comments »

 

In un tempo non poi così lontano ci si preparava per le vacanze con un abbigliamento ben preciso, molto diverso da quello di città . L’abito per andare al mare era il,prendisole di cotone  e l’abitino piu costruito era riservato alla città .

Molto e’ cambiato ma, per fortuna, non così tanto da  autorizzare le cinquantenni a girare in shorts per la città. O con certi camicioni di lino bianco completamente trasparenti…

Gli shorts e i camicioni e’ meglio lasciarli per il mare con sotto il costume da bagno. Possibilmente intero, tanto di moda quest’anno e tanto più chic del bikini.

Vi suggerisco di acquistare durante questo periodo di saldi , delle fresche e comodissime tute, perfette sia in città che al mare piene, cariche di raffinato glamour.

Un piccolo top particolare, magari in paillettes  e’ sicuramente un altro bell’acquisto. Abbinato ad un jeans bianco o a un pantalone palazzo e’ un jolly perfetto per la città e per le sere in vacanza.

 

 

 


Il capo perfetto per l’estate

No Comments »

 

E’ bellissimo avere nell’armadio quel capo speciale che racchiude alcune fondamentali qualità.

Iniziamo dalla qualità più difficile da trovare , la versatilità. La tuta che vi presento oggi e’ portabile sia di giorno con una infradito piatta o una zeppa di corda e dei gioielli etnici che alla sera cambiando accessori e , se si può, pettinatura. Di giorno possiamo indossarla anche con una  t-shirt trasformandola in una salopette.

Un’altra fantastica qualità e’ la praticità, sottolineata però dalla grazia di questa tuta e dalla bellezza che dona, in tutte le sue versioni.

 


Una vetrina sul mondo

No Comments »

 

Mi capita spesso di cambiare la vetrina del mio Atelier. Sostituisco la composizione che ho scelto di esporre non tutte le settimane e nemmeno tutti i giorni. Seguo il desiderio che ho di condividere con gli altri quello che in quel momento amo di più, seguo il mio entusiasmo, seguo il mio istinto senza pensare a nessun tipo di convenienza commerciale. E così cambio la mia vetrina senza una regola precisa, se non quella dell’amore per i miei abiti e per il mio lavoro.

 

Carla Massara Atelier, Milano via Castelmorrone 9

 


“Non si è mai abbastanza eleganti”

No Comments »

 

“Non si è mai abbastanza eleganti”….

Non s’intende certo l’eleganza pomposa e non adeguata alle situazioni, ma, quel particolare tipo di eleganza che nasce da dentro di noi e che non muore mai.

Non si è mai abbastanza eleganti ….. anche quando la nostra rotta e’ un giro al supermercato perché anche un jeans e una camicia devono comunicare la nostra innata eleganza e, quindi, non saranno scelti a caso nel nostro armadio.

Non si è mai abbastanza eleganti … anche quando andiamo a mangiare una pizza perché non si possono davvero vedere tutte quelle ( e quelli naturalmente) che s’infilano addosso qualsiasi cosa con la scusa che “ intanto si va solo a mangiare una pizza”.

Non si è mai abbastanza eleganti… quando si va a lavorare perché l’ambiente di lavoro va rispettato, qualunque esso sia, indossando sempre qualcosa di fresco e pulito, non le solite cose, non sempre e solo di nero ma dimostrando di avere pensato alla nostra immagine con cura e attenzione.

Non si è mai abbastanza eleganti… quando siamo invitati a un matrimonio, a una cerimonia, a una festa perché la nostra eleganza sarà un rispettoso omaggio a chi ci ha gentilmente invitato.

E, per finire, non si è mai abbastanza eleganti anche quando siamo in casa perché  anche tra le mura domestiche, sia che viviamo da sole ma soprattutto se viviamo con il nostro amore, qualcosa di carino invece della vecchia tuta da ginnastica lo possiamo trovare. Penso che un bel leggings nero con un maglioncino lungo comodo leggero e carino e un paio di ballerine sia un insieme gradevolissimo.

 

 

 


La poesia di un abito

No Comments »

 

La nostra collezione si è arricchita di un nuovo abito.Realizzato in un bellissimo rasatello di cotone, ha nella sua anima qualcosa di dolcemente poetico unito a uno spirito up to date, singolare e molto affascinante. Le fantasie sono particolarmente attraenti, dal bianco latte con disegni azzurro polvere al rubino con straordinari e inaspettati fiori blu porcellana al banana con raffinati disegni cachemire verde acqua.

 

 

 


Vento di primavera

No Comments »

 

Non sempre in primavera incontriamo giornate calde. In questo periodo, per esempio, sono ritornati dei giorni freddi e piovosi che non ci lasciano la possibilità di vestirci con capi leggeri.

Possiamo pero’ scendere a dei compromessi e mischiare abiti primaverili con giacche più pesanti.

Un capo molto intelligente e utilissimo per questo periodo è la cappa. Soprattutto se è realizzata in un tessuto caldo e confortevole, come quella pubblicata in questo post. Si adatta a tutto, dai vestiti ai pantaloni, dal jeans all’abito più elegante. Non conosce confini e, proprio per questo, deve avere un posto d’onore nel nostro guardaroba.

 

 


Glamour by Carla Massara Atelier

No Comments »

 

La collezione Carla Massara Atelier ha concepito un completo per questa primavera-estate che racchiude un insieme di qualità particolari.

Non e’ cosi banale trovare l’equlibrio tra la semplicità, l’eleganza, il glamour contemporaneo e la praticita’. Questo completo li racchiude tutti e il risultato e’ stato una grande dose di bellezza e di energia.

 

 


Come valorizzare un paio di jeans?

No Comments »

I jeans sono, come sappiamo, i pantaloni in assoluto più adorati al mondo. Soprattutto in primavera e in estate la tentazione è di indossare sempre e solamente un paio di jeans, magari cambiando il modello, oppure a volte li portiamo in denim scuro, talvolta azzurri oppure bianchi. Molte volte mi sento chiedere cosa possiamo abbinare ai nostri jeans per valorizzare questo capo.

Oggi vi propongo due soluzioni molto piacevoli. Una giacca particolare sui toni del blu pavone con degli interventi di uno straordinario tessuto azzurro polvere e bronzo e un piccolo pullover in cotone azzurro polvere, oppure una camicia di seta turchese e tortora con spacchi, molto affascinante per il gioco di contrasti che si crea tra il jeans e la luce del raso di seta.

Vi suggerisco di enfatizzare sempre questo gioco sottile tra il contrasto dei materiali e l’equilibrio che si viene a creare tra la basicità di un jeans e la raffinatezza di un pezzo speciale.

 


Up to date

No Comments »

 

La moda ci racconta di attimi fuggenti e di periodi eterni che sembrano non terminare mai. Gli attimi fuggenti sono quegli abiti che non rimangono nella memoria, che sfumano velocemente dopo essere stati indossati un paio di volte. Altra storia sono quei capi che non stancano mai tanto sono belli e pieni di fascino, come una camicia di seta stampata, eterna e oltre qualsiasi moda del momento.

 


Jeans forever

No Comments »

 

Con un bel paio di jeans non ci sono più problemi su cosa indossare, soprattutto in primavera.

Vi suggerisco quest’anno d’implementare il vostro  guardaroba con almeno due paia di jeans nuovi: uno sui toni dell’azzurro delave’, corto alla caviglia, da potere portare con delle sneakers e non solo, l’altro, più sofisticato, in blu scuro, lungo da parlare con i tacchi alti, svasato in fondo. In questo modo avrete la base per tutte le vostre camicie e maglie di primavera, dalle più eleganti alle meno.

Aboliti tutti gli strappi di vario tipo e genere, oramai parecchio obsoleti.

 

 

9D42DD37-865F-4B00-822C-CD803A767474


Sotto il cielo di una dolce primavera

No Comments »

 

Tempo di spolverini, di soprabiti lunghi, di qualcosa che ci allontani in maniera netta e decisa dal cappotto invernale, riuscendo ugualmente a  farci sentire protette e riparate.

In particolare in questa stagione sono di particolare interesse gli spolverini lunghi e slanciati, possibilmente in tessuti preziosi, tanto da poter assumere quell’aria un pochino dandy così tanto raffinata. se portata con quel pizzico d’ironia che non guasta mai.

 

 

 


Un completo nude per una splendida primavera

No Comments »

Il nostro nuovissimo completo pantaloni oltre che in nero, lo abbiamo realizzato anche in  una particolare sfumatura del color nude. Molto luminoso ed elegante, rispecchia perfettamente il carattere di un giorno di primavera. Leggero vento frizzante , cielo terso senza nuvole e profumo di fiori nell’aria…

Anche un abito deve essere assolutamente consono, oltre che come peso, anche come personalità alla giornata  che vivremo indossandolo. Per inaugurare la primavera  ci vuole qualcosa che segni inesorabilmente il passaggio dall’inverno, qualcosa che indichi, sottolineandolo, che la stagione fredda e’ finita e che inizia finalmente il tempo dei giardini in fiore.

 


Nuvole sulla pelle

No Comments »

 

Nuvole sulla pelle, leggere ed eteree. Colori  impalpabili, sensazione di dolcezza e di armonia.

” A Parigi il cielo era terso e tantissime persone erano per strada a passeggiare nel Quartiere  Latino. Lei si mischiava tra la folla ma era unica. Nessuna e’ piu stata come lei, camminata leggera ma decisa, luce negli occhi chiari e movenze da ballerina. Quel giorno di fine febbraio indossava una cappa cammello su un abito azzurro con la gonna a ruota, guanti lunghi di pelle chiara e… null’altro se non il suo essere quella che nessun’altra e’ piu’ stata. Nel tempo a venire l’ho cercata sempre, ogni giorno, quando imperversava il vento o sotto la piaggia… “ Parigi 1954

 

 


In attesa della primavera

No Comments »

Quest’anno ho dedicato la mia collezione allo sbocciare della primavera, alla dolcezza delle giornate che si allungano, al risvegliarsi della natura e a tutto ciò che ci porta ad una rinascita. Dedico la mia collezione oltre che al fiorire degli alberi e all’incanto dei Giardini di marzo anche al nostro rifiorire, con una rinnovata voglia di vivere le nostre giornate con tutto l’amore possibile. Diamo spazio alla gentilezza del pensiero e dei gesti. Se davvero la gentilezza cambierà il mondo, noi contribuiremo a questo cambiamento .


Dettagli di stile

No Comments »

 

Il nostro dettaglio di stile e’ quel qualcosa in più che caratterizza e personalizza il vestire quotidiano.

Il mio suggerimento è quello di trasformare la mezz’ora mattutina che dedichiamo a noi stesse per prepararci alla giornata in un momento di divertimento e di creatività allo stato puro, sia che siamo di corsa, sia che abbiamo tutto il tempo che vogliamo per noi. Questo non deve fare la minima differenza.

Immaginando una mattina di gennaio, iniziamo la giornata con  una fantastica doccia e un’ottima colazione e poi continuiamo a dedicarci con grande piacere a noi stesse pensando a come vestirci. Con un maglioncino nero e un gilet di piumino anti freddo il nostro dettaglio di stile sarà una midi skirt in tessuto boucle giallo e nero realizzata in pochissimi pezzi e venduta in esclusiva da Carla Massara Atelier. Quindi il nostro punto in più, quello che ci farà sentire bene, sarà la certezza d’indossare qualcosa che non si troverà ovunque e che caratterizzerà il nostro stile.