Tra cielo e mare

 

Ebbene sì, anche quest’anno siamo riusciti ad arrivare alle tanto sospirate vacanze. Inizia quel tempo sospeso tra cielo e mare che non sembra mai arrivare a nulla se non al desiderio di fermarsi.

Mai come quest’anno. Abbiamo completamente perso una primavera, chiusi in un giustissimo lockdown . Ci è mancato quel cambio di stagione cosi gioioso, tra le prime fioriture e i nostri primi abiti più leggeri. Ci è mancata la danza dei colori primaverili, tra l’abbandono del nero invernale e i primi timidi spolverini colorati, sotto un cielo terso e i primi venti caldi d’aprile.
Ora inizia la nostra estate. Ma non dobbiamo dimenticarci mai che sarà sempre con le mascherine, il distanziamento, la continua e costante igiene delle mani. Se tutti rispettassimo sempre queste semplici regole e non continuassimo a tenere, come fanno molti, la mascherina sul mento o con il naso fuori, contribuiremmo a uscire da questa pandemia il più in fretta possibile. Portando rispetto a noi stessi, a nostri famigliari, proteggendoli,  e tutte le altre  persone.

 

 


Leave a Reply

*