Posts Tagged ‘maglia’

Evocazioni positive

No Comments »

Prime prove per gli acquisti di primavera. Tra la voglia di sole e di bel tempo splende anche la voglia d’indossare dei bei colori, delle stampe nuove che evocano momenti intensi della nostra vita.

Gli abiti ci comunicano molte cose, non sono per niente degli oggetti inanimati. Trasmettono molta energia positiva, gratificazione e sensazioni forti e piacevolissime che fanno bene al nostro cuore.

particolare dello spolverino di Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

Maristella indossa uno spolverino di Pour que tu m'aimes Carla Massara boutique


In dolce attesa della primavera

No Comments »

particolare dello spolverino collezione Pour que tu m'aimes primavera 2011 designer Carla Massara

Febbraio è un mese pieno di sorprese. Quasi tutti i giorni ci sono degli arrivi nuovi per la primavera che sta arrivando e, piano piano, incomincia a crescere la voglia di vedere qualcosa di nuovo, la curiosità di capire cosa saranno le proposte, quali colori, inaspettatamente, esploderanno e cosa indosseremo per i prossimi sei mesi.

La collezione Pour que tu m’aimes, dato che la disegno e la produco io, mi rassicura perchè penso che, appena arriverà in negozio, addolcirà l’atmosfera. La sento intensamente sensuale e molto femminile, ma nel senso più ampio del termine….ovvero la femminilità che ognuna di noi vuole esprimere e sente di avere dentro, quel profumo dell’anima che ci contraddistingue.

spolverino collezione primavera 2011 Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


From London with love

1 Comment »

Per visionare questo video girato a Londra cliccare sulla freccia al centro del fotogramma

Omaggio a Londra, città dove per le strade sono nate le tendenze più forti degli ultimi decenni, dove basta camminare senza meta per capire cosa vedremo, opportunamente rivisitato e corretto, nelle vetrine della prossima stagione.

Indimenticabile l’esperienza di Biba a Londra, la prima boutique al mondo nata negli anni ’60 che produceva moda solo per i giovani, oltrepassando con un balzo i negozi imbalsamati di quei tempi, che pretendevano di vestire le ragazze ancora con la gonna sotto il ginocchio di lana pesante e il gemello con il filo di perle…

In piena onda rivoluzionaria, nacque Biba e fu un successo straordinario. Proponevano gli hot pants con i maxi-cappotti, le prime minigonne e tutti quegli splendidi colori che nel film Blow up di Antonioni furono rappresentati così bene. Proponevano quello che nelle strade i movimenti giovanili chiedevano, in quell’epoca così carica di rinnovamento e di ideali.

Biba a Londra, 1970

dal film Blow up di Michelangelo Antonioni


Fascino indipendente

No Comments »

orecchini scultura dell'artista Renato Giananti creazione esclusiva per Carla Massara boutique

Cerchiamo la nostra differenza. In questa epoca di uniformità della bellezza femminile, dove le donne sono tutte uguali, noi usciamo dal branco. Rifiutiamoci di diventare delle bellezze appannate, senza la nostra storia raccontata sul viso.

Noi cerchiamo il nostro stile, tiriamo fuori la nostra personalità. Innamoriamoci dei particolari, dal grande orecchino d’autore al cappellaccio strano all’abitino retrò  neo-romantico. Crediamo in un fascino indipendente e ostentiamolo.

abito in chiffon di seta Carla Massara boutique


Non solo oro e pietre preziose…gioielli di maglia

No Comments »

Lucrezia indossa un cappotto di alpaca con collo in visone di Carla Massara boutique

Amatissimi cappotti di maglia. Sono dei gioielli, giovani, moderni e molto, molto seducenti. Ritroveranno il loro momento d’oro a febbraio e marzo, quando il tempo si addolcirà un pochino, ed allora potremo finalmente lasciare a casa il piumino ed uscire con un cappotto di maglia.

Le proposte in giro per Milano per i cappottini di maglia sono tante, ma non è facile trovarli di ottima qualità e quindi molto caldi e che non si sciupino dopo poche volte che l’indossiamo.

Questi cappotti che ho fotografato sono stati realizzati in alpaca, un filato molto pregiato dall’aspetto vellutato e morbido che si adatta perfettamente al visone con il quale sono stati rifiniti.

Purtroppo per confezionare un cappotto di maglia ci vuole un grande quantitativo di filato e se è di qualità veramente pregiata, il costo non può essere bassissimo. Il mio consiglio spassionato è, comunque, d’investire un pochino di più, se dovete scegliere,  per questo capo. Il cappotto di maglia dura nel tempo, senza sformarsi, ed esprime tutta la sua classe solo se è veramente speciale!

fotografie di Carla Massara

cappotto di alpaca castagna con visone Carla Massara boutique


Saluto al primo sole

2 Comments »

Cristina indossa pantaloni neri e cappotto di Fabrizio Lenzi, pullover dolce vita e collana di Carla Massara boutique

Tra poco arriveranno le collezioni primaverili, colori nuovi, tessuti leggeri e tanta voglia di sfoggiare finalmente qualcosa di nuovo in una bella e calda giornata di sole.

Ma se così non fosse e marzo ci riservasse la brutta sorpresa di regalarci giornate di pioggia, fredde e ventose, sarebbe meglio premunirci e pensare a cosa indossare. Se la primavera tarda ad arrivare, e siamo stufissime dei soliti capi invernali, già messi e rimessi da ottobre, dobbiamo pensare a qualcosa di diverso

Un cappotto colorato, ancora caldo ma lontano dall’aria invernale del piumino, mi sembra l’idea migliore. Approfittare di questo periodo di saldi e acquistarlo ora per indossarlo poi a febbraio e marzo è una giusta scelta e ci risolleverebbe il morale, pensando di non continuare altri due mesi con i soliti capi anti-freddo. Sarà il nostro saluto al sole  invernale, indossando qualcosa di nuovo e di allegro ( senza però morire di freddo!).

Cristina con cappotto in tessuto di lana intrecciato e polsi in volpe ametista di Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique

fotografie di Carla Massara


“Eravamo insieme, tutto il resto del tempo l’ho scordato” Walt Whitman

No Comments »

maglioncino a lavorazione artigianale di Carla Massara boutique

Maglioncini di lana grossa e morbida, con lavorazione artigianale, teneri e con quella particolare aria un pochino ingenua, ricordo di tempi lontani, di vacanze in montagna, di caminetti con il fuoco acceso, di calore…

Sono ritornati prepotentemente alla ribalta e si sono fatti subito amare non fosse perchè quando li indossiamo ci sentiamo tutte più bambine e, per chi già c’era, ci rammenta i maglioncini fatti in casa nei mitici anni ’70, con gl’indimenticabili Beatles come sottofondo e molti ricordi nel cuore.

maglioncino di lana mohair con lavorazione artigianale Carla Massara boutique

Giubbotto con zip in lana mohair Carla Massara boutique


Dolce Aurora

No Comments »

Aurora con la mamma Daniela

Piccoli golfini, leggeri e svolazzanti chiusi da un romantico nastro nero…

Colori preziosi per renderli indimenticabili, grigi preziosi, petali di rosa, smeraldi da favola.

Evocano momenti felici e dolci ricordi.

golfini in mohair di Carla Massara boutique

fotografie di Carla Massara

pantaloni in jersey di Carla Massara boutique orecchini scultura di Renato Giananti per Carla Massara boutique

orecchini scultura Renato Giananti per Carla Massara boutique


Pomeriggio ad effetto

No Comments »

UILDM di Monza promotrice dell'evento "Il colore che manca" Nella foto la pianista Ivana D'Addona

Grande evento organizzato dalla UILDM di Monza sabato 8 gennaio. presso il teatro Binario 7 di Monza.  Presentazione del libro e DVD “Il colore che manca”, un modo nuovo per divulgare il mondo della distrofia muscolare.

Il life motive è rappresentato dalle risorse che ci danno queste persone e non dal pietismo con cui noi spesso ci accostiamo a loro.

Una pianista d’eccezione ha accompagnato la rappresentazione e il colpo di luce del suo abito color ametista ha iluminato la scena e i nostri pensieri

stola in chiffon e tunica ametista Carla Massara boutique

Tunica ametista con collana in larimar Carla Massara boutique

Tunica ametista di Carla Massara boutique Fotografie di Carla Massara


Recuperi vintage

1 Comment »

Tempo di saldi….

Un’amica. pochi giorni fa, mi racconta, tra una tisana e l’altra, che il suo pullover a volo d’angelo rosso rubino ha subito un piccolo incidente. Uno strappo fatale…

In tempo di saldi sarebbe stato semplice consigliarla di acquistarne un altro simile, ma “quel capo” era quello che volevamo conservare.  Aveva viaggiato e vissuto con la sua proprietaria, era stato molto amato perchè era un regalo della sua mamma, era stato amato da me che lo avevo pensato per lei…e allora non poteva finire la sua giovane vita così, annientato da uno strappo e sostituito frettolosamente.

Teneri bottoni vintage degli anni ’50 ora campeggiano sul nostro raggiante pullover rosso rubino. Ardito ma riuscito recupero di un bellissimo capo.

bottoni vintage su pullover rosso a volo d'angelo Carla Massara boutique


Saldi rispettosi

No Comments »

I saldi pare abbiano avuto inizio tra il 1913 e il 1914  a New York, in un grande magazzino di Manhattan.

Sono un fenomeno piacevole e interessante ma devono essere molto rispettosi verso il cliente e anche verso chi li propone. Devono quindi essere gestiti con estrema serietà.

Personalmente seguo una mia regola precisa. Le occasioni di fine stagione sempre e solo a gennaio per la collezione invernale e a luglio per la collezione estiva. Quello che rimane, a fine stagione,  viene scontato tutto con la stessa percentuale senza nessuna discriminazione tra un capo e l’altro. I capi in saldo sono rigorosamente quelli che ci sono sempre in vendita in negozio,  solamente manca l’assortimento delle taglie o la scelta dei colori, ma, con un pochino di fortuna, si trovano spesso ancora dei pezzi molto interessanti.

Magari abbiamo acquistato le cose che ci occorrevano di più nel corso di questa stagione e abbiamo rinunciato ad un abito che ci piaceva o ad un maglioncino particolare….ecco questo è il momento giusto per fare un giro nel nostro negozio preferito e acquistarlo, se è ancora lì che ci aspetta, ad un prezzo favorevole.

abito in maglia a disegni optical ( rimasto solo in nero e grigio e in taglia 42 e 44)

Elisabetta indossa un tubino nero con collo in chiffon ( rimanenza taglia 40 e 42) Carla Massara boutique

cappotto in maglia con collo in visone ( disponibile ultimo capo in tg 42 ) Crala Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano


Per accogliere il 2011…

No Comments »

Audrey Hepburn

abito Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique

Per la sera di Capodanno il nostro stile non deve cambiare. Trovo assurdo vedere persone che abitualmente si vestono sobriamente trasformarsi improvvisamente in fatalone solo perchè è Capodanno…

Anche per l’ultima sera dell’anno rimaniamo fedeli a noi stesse e non esageriamo con le trasformazioni. Restiamo amalgamate alla nostra personalità, senza allontanarci troppo da essa e dal nostro stile.

Giorgio Armani disse una fantastica frase  ” L’importante non è farsi notare, ma farsi ricordare ”

Un abitino elegante e femminilmente seducente è indicatissimo per chi già tutto l’anno ama vestire esaltando la propria femminilità, un pantalone speciale invece trovo sia la mise perfetta per quelle donne che durante tutto l’anno non hanno mai messo un abito o una gonna….e quindi sarebbe troppo avulsa dalla loro personalità sfoggiarla solo a Capodanno!

L’ultima sera dell’anno, se non abbiamo un invito particolarmente elegante, basta solo un piccolo tocco di originalità nel nostro abbigliamento per dare il benvenuto al nuovo anno. Una spilla fantasia, grande e particolare, per un nostro pullover, tante collane per un abitino nero, collant di pizzo di lana per l’abito di maglia o un nastro colorato tra i capelli raccolti morbidamente e un paio di grandi orecchini su una tunichina leggera e scollata,  per augurare con tutto il cuore tanta serenità a tutti.

abito in velluto strecht Carla Massara boutique

abito velluto con inserti di seta collezione Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

giacchina e top collezione Pour que tu m'aimes designer Carla Massara. Collana in agata e spilla Carla Massara boutique


Un soffio

No Comments »

Eterea e leggera come un soffio.

Si appoggia delicatamente sulle spalle e si chiude solo con un nastrino di velluto.

Ha punte lunghe e ondeggianti.

Vive da protagonista e non vuole intromissioni di altre maglie, solo un piccolo top o un abito e basta.

Non è un cardigan, non è una cappa….è molto vicina ad una stola ma non lo è.

Delicata come una carezza.

stola di mohair con nastro di velluto Carla Massara boutique

stola cipria di Carla Massara boutique

un soffio di stola con maniche e nastrino di velluto nero Carla Massara boutique

stola di mohair nero con abito nero senza maniche di Carla Massara boutique


Un grande stilista descrive il fascino della camicia bianca

No Comments »

camicia bianca e collana in multifili di agata striata Carla Massara boutique

Lauren Bacall, 1944

“La blusa candida sa essere leggera e fluttuante, impeccabile e severa, sontuosa e avvolgente, aderente e strizzata. Svetta ad incorniciare il viso. Scolpisce il corpo per trasformarsi in una seconda pelle. Letta con glamour e poesia, con libertà e slancio, la compassata camicia bianca si rivela dotata di mille identità…”

Gianfranco Ferrè

camicia bianca con golfino manica tre quarti Carla Massara boutique

camicia bianca e cappello in feltro nero Carla Massara boutique


Maglia intensamente maglia

No Comments »

Abito nero in maglia e pullover color antilope con profili in chiffon Carla Massara Boutique

Mai come quest’inverno impazza la maglia. Comoda, pratica, accogliente, calda e molto, molto glamour, ha quindi tutti i motivi per essere il capo preferito  da tutte noi di quest’inverno.

Indispensabili da oggi a febbraio:

un abito di maglia da portare con gli stivali

un pullover di lana grossa e di taglio morbido e lungo da portare con  pantaloni aderenti

una maglia elegante e preziosa da indossare per una cena

un pullover dal designer moderno con il filo di lurex colorato perchè è affascinante su chiunque

una maglia lunghissima con il collo ad anello da sovrapporre ad un fourreax o ad  un abitino più leggero

un cardigan aperto e lungo da sostituire al cachecoeur che tutte  già abbiamo nell’armadio

Patrizia con pullover il lana e cachemire e pantaloni in jersey di Carla Massara Boutique

Michela con abito di maglia di Carla Massara Boutique

maglia in mohair con fourreaux di seta collezione Pour que tu m'aimes designer Carla Massara


Un cappotto fiorito per una giornata indimenticabile

No Comments »

7 dicembre 2010 Betty e suo padre Foto Carla Massara

Emozioni di un giorno speciale.

Un abito da sposa stupendo e stupendo anche il cappotto della mamma della sposa che, in sintonia con i colori dell’abito della figlia, offriva agli occhi uno spettacolo di fiori glicine e grigio su fondo nero  stampati in rilievo su seta pesante.

Auguri  con tutto il cuore Betty e Davide.

cappotto in seta stampato in rilievo Carla Massara Boutique


Tango

1 Comment »

venerdì 10 dicembre 2010

La web-radio Donne di parola invita alla   serata

Le bal bullier, Sonia Delauney, 1913, dettaglio

TANGO


adattamento teatrale e regia di Ombretta De Biase

dalla novella di Paola Bianchetti Drigo  del 1914
con:

Alda Capoferri, Simona Cosentino, Attilia Cozzaglio, Elena Fanari, Serena Fuart, Raffaella Gallerati,
Donatella Massara, Laura Modini, Luciana Tavernini

Buffet con spettacolo dalle ore 18 e 30

al

CIRCOLO DELLA ROSA    LIBRERIA DELLE DONNE

via P. Calvi n. 29 Milano tel 02 70006265

PREFERIBILE LA PRENOTAZIONE
TEL: 3343764251 –

OFFERTA per la serata: 10 euro

sito web: HTTP//:WWW.DONNEDIPAROLA.EU

————————————————————————————————————————


Un caloroso invito a tutti noi, amiche e amici del nostro blog,  a partecipare a questa  serata e un grande augurio a questo gruppo di brave attrici  per  l’ interessante e innovativo spettacolo che hanno allestito. Una chicca preziosa da sentire e da vedere.

Questo golfino rosso è un omaggio alla protagonista della novella, Paolina, e all’abito rosso che indosserà per il ballo.

golfino in mohair rosso con top a fantasia rosso e nero Carla Massara boutique


Cadeaux pensati con amore

No Comments »

orecchini scultura di Renato Giananti per Carla Massara boutique

Regalare un  paio di orecchini è come regalare un pensiero d’amore. Non importa se sia da un uomo ad una donna o tra due amiche o tra chi si voglia, ma l’orecchino non è mai un regalo fatto a caso. L’orecchino è sempre un regalo pensato, studiato per la persona che lo riceverà, crea sempre delle riflessioni sul viso che li indosserà, sul taglio dei capelli, su come è abituata ad indossarli, se li porta con il buco all’orecchie o se porta solo clips….se porta orecchini grandi o solo piccoli, piccoli. In tal caso sarebbe bello osare un paio di orecchini molto grandi come messaggio ad azzardare qualche scelta più ardita…

Insomma è una ricerca sulla personalità di chi riceverà questo regalo e non può essere fatta a caso, comporta un ragionamento e crea o consolida un’intimità tra chi dona e chi riceve.  E’ sicuramente un gesto d’amore.

Comunque credo, proprio per questo, sia un regalo molto gradito oltre ad essere un gioiello estremamente femminile e valorizzante sul viso di qualsiasi donna.

orecchini con clips originali degli anni'70 e resine colorate Monili Ross per Carla Massara boutique

orecchini scultura di Renato Giananti per Carla Massara boutique

orecchini scultura di Renato Giananti per Carla Massara boutique

orecchini scultura di Renato Giananti per Carla Massara

orecchini con calcedonio di Renato Giananti per Carla Massara boutique


Romantici pensieri

No Comments »

vatrina di Carla Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano Abito in seta stampata, pelliccia di lapin e maglia e baschetto di Carla Massara boutique

Oggi la vetrina della mia boutique è molto romantica. Espone un abitino in seta stampata grigio argento  con corpino in jersey nero, una giacca in maglia e lapin grigia e un baschetto di mohair grigio ferro. A completare il tutto una bellissima collana in perle di vetro grigie con nastro di velluto nero.

Questo è un completo  dolce e romantico, perfetto per uscire in una di queste sere quando, avvicinandosi in Natale , l’atmosfera incomincia ad addolcirsi  e iniziano gli scambi d’auguri con gli amici più cari, le cene con i colleghi o una semplice, ma ineguagliabilmente stupenda,  cena fuori con l’amore della nostra vita.

Questo abitino, abbinato al pellicciotto e  al baschetto, è bellissimo completato da calze di pizzo di lana grigio ferro e scarpe con plateaux e tacco alto di camoscio grigio. Il tutto è un insieme molto parigino e proprio per questo non bisogna dimenticare un rossetto rosso per sentirsi belle davvero.

abito in seta stampata di Carla Massara boutique

particolare del corpino dell'abito

abito in seta con corpino in jersey e collana in perle di vetro Carla Massara boutique


“Comunque l’abito, una volta creato, non vi appartiene più ” Elsa Schiaparelli , una designer d’avanguardia

No Comments »

Elsa Schiaparelli 1930

Elsa Schiaparelli fu una grande designer di moda. Iniziò a creare nella metà degli anni ’20 a Parigi e le sue prime produzioni furono dei pullover bianchi e neri con la tecnica del trompe-l’oeil. Era eccentrica ed anticonformista e capovolse i criteri dettati dalla moda in quegli anni. Adottò materiali assolutamente innovativi e motivi ornamentali mai visti negli anni ’30, frutto anche della sua stretta vicinanza con gli artisti del surrealismo. Ancora oggi certe sue creazioni sono modernissime e spunto per la moda odierna.

In una sua sfilata fece sfilare, prima nel mondo, abiti con la chiusura a zip. Anzi, sbalordì tutti, perchè fece fare alle zip la loro prima apparizione addirittura su abiti da sera ricamati con le perle solitamente chiusi da una sfilza infinita di bottoncini!

Fu un successo strepitoso e ricevettero una marea di ordinazioni da tutto il mondo. Ma per qualche strano accordo tutte le spedizioni per l’America furono bloccate perchè non si potevano spedire abiti con le zip oltre Atlantico. Ebbene, grazie agli abiti da sera di Elsa Schiaparelli con le zip, dopo tumultuose trattative, fu finalmente abolita questa regola, gli abiti furono spediti in America e da allora non sono più state messe in discussione.

Ad Elsa Schiaparelli dobbiamo la nascita, a Parigi  in Place Vendome,  della prima boutique  al mondo, la Boutique Schiap, dove per la prima volta si trovavano pullover da sera , gonne, abiti e accessori fino a quel momento disprezzati dall’alta moda del tempo.

“Un abito ha vita propria solo se viene indossato, e non appena ciò accade c’è un’altra personalità che subentra alla tua, e lo anima, o quantomeno cerca di farlo, che lo esalta o lo distrugge, o lo trasforma in un inno alla bellezza. Più spesso l’abito diventa un oggetto indifferente, o addirittura una misera caricatura di quello che avreste voluto che fosse , un sogno, un’espressione di voi stessi. Comunque l’abito, una volta creato, non vi appartiene più.” Elsa Schiaparelli

Elsa Schiaparelli

modello di Elsa Schiaparelli

abito da sera di Elsa Schiaparelli 1935

abito in velluto cachemire con profilo di seta Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

particolare dell'abito in velluto di seta con profilo in seta di Pour que tu m'aimes designer Carla Massara