Posts Tagged ‘CHANEL’

Ritorno a Deauville

No Comments »

IMG_0040.JPG

 

Abiti e accessori di Carla Masssara via Castelmorrone 9 Milano
Una camicia morbida di cotone, una sciarpa a righe di lino, collane abbinate….

Poi basta un pantalone bianco e non abbiamo bisogno d’altro. Se poi la nostra camicia del cuore ha la fortuna di avere delle righe in colori pastello e ai piedi abbiamo calzato delle infradito gioiello, il colpo d’occhio, quella fotografia d’immagine che racchiude tutto, sarà sicuramente molto positiva.

Questi colori, queste righe, questa immagine di freschezza ricordano le bagnanti in vacanza ai primi del novecento che passeggiavano sul lungomare di Deauville, passando poi a provare i cappellini di M.me Chanel nella sua boutique in questa stupenda cittadina della Normandia.

 

IMG_0049.JPG


Christian Dior… memoria di una leggenda

No Comments »

1950 Grace Kelly in Dior

Cliccare sulla freccia al centro per vedere il filmato

http://youtu.be/ntEITJRjX7g

Christian Dior rivoluzionò la moda proponendo nel 1946 una linea assolutamente innovativa e che non si era mai vista prima. Arrotondò le spalle, che prima erano  imbottite, strizzò la vita con le guepiere e portò le gonna a 20 cm da terra,  con un taglio a corolla. Questo fu il New Look che spopolò ovunque e che essendo fatto di stoffe pregiatissime con un enorme consumo di metraggi di tessuto, aiutò non poco a risollevare l’industria tessile.

Ogni anno Dior immise sul mercato nuove idee creando un’attesa ed una tensione continua. Al New Look del 1947 seguirono:

  • 1949 la linea illusione a pannelli intercambiabili
  • 1950 la linea verticale con le gonne a tubo e le braccia nude
  • 1951 la linea lunga con la gonna rigida per dare più slancio al busto
  • 1952 la linea sinuosa con la vita sciolta e le gonne accorciate
  • 1953 la linea tulipano che metteva in evidenza il seno
  • 1954 la linea H che appiattiva il seno
  • 1955 la linea A con le gonne ampie e le spalle strette
  • 1956 la linea a freccia che assottigliava la figura
  • 1957 la linea a sacco o a fuso
Creò sempre delle linee estremamente femminili ed molto sofisticate, in antitesi con Coco Chanel che prediligeva la comodità e la praticità per suoi modelli.
Morì improvvisamente nel 1957 a  soli 52 anni, lasciando  che il mondo facesse del suo nome  un sinonimo di classe e di eleganza per l’eternità
1950 modello di Christian Dior

1950 modello Dior

Grace Kelly in Dior

Audrey Hepburn con un modello di Christian Dior

 

sfilata John Galliano per Dior 2011



Vintage tricot

1 Comment »

Alice indossa un golfino tricot di pizzo di Carla Massara boutique

 

Quante volte ci siamo chieste che cosa metterci sulle spalle con un pantalone bianco e un top, con un abito a sottoveste, con una tuta scollata da sera, con una tunica di seta….

Dato che molti abbinamenti non vanno assolutamente bene con questi capi estivi, dobbiamo partire dal concetto che il pezzo che indosseremo sopra,  per ripararci dalla brezza della sera, non dovrà  essere nè troppo anonimo nè troppo stravagante. Non dovrà, quindi, nè abbassare troppo il livello del nostro abito nè distoglierne  troppo l’attenzione.

Trovo molto indicati questi piccoli golfini tricot che ho fotografato, leggeri come nuvole, destrutturati. Vintage nell’anima, nel cuore, nelle sensazioni dolci e sommesse che trasmettono.

 

 

 

 

 

Emanuela indossa un golfino tricot di Carla Massara boutique

 

 


Prezioso verde smeraldo

No Comments »
 

 

 

 

camicia realizzata con foulard in seta Carla Massara boutique

pietre di agata e malachite

collana in cristallo e fluorite Monili Ross per Carla Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano

 

collana in agata Monili Ross per Carla Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano

 

Al Festival di Cannes, quest’anno, abbiamo visto tantissime attrici esibire degli stupendi gioielli con pietre verde smeraldo.

Senza dubbio è il colore più in tendenza in questo momento, inaspettato, o quasi, come sempre succede quando esce con prepotenza un colore di moda.

Sicuramente possiamo già annoverarlo tra i colori che indosseremo anche il prossimo inverno, quindi già da ora suggerisco di avere almeno una collana in verde smeraldo, a tanti fili, appariscente, da abbinare a tutti i colori dei nostri abiti. Stupendo abbinato ai colori forti, come il rosa schoking e il turchese.


La moda è nel cielo e nelle strade…

No Comments »

 

 

La moda è ovunque, non solamente nelle sfilate, nelle riviste o nelle vetrine dei negozi. Ricama il tessuto della nostra vita, colora i tramonti delle nostre giornate, traspare nei nostri gesti…

”La moda non esiste solamente negli abiti. E’nel cielo e nelle strade, ha a che fare con le idee, con lo stile di vita, con ciò che accade”. Così, genialmente, disse la grande Coco Chanel.

 

 

maglia con nastrino di cannetè Carla Massara boutique

 


Non solo sciarpa…

No Comments »

Sciarpa di volie di cotone con chiusura a gioiello Carla Massara boutique

 

Per un regalo dolce e diverso dal solito,  trovo molto carine queste sciarpe in voile di cotone, coloratissime, ad anello con una chiusura a gioello. Quindi ,quando le arrotoliamo al collo, avremo questa collana di perline, di turchesi, di ciondolini argantati, che si mischia al tessuto e crea un bellissimo effetto.

Certo, oltre che per un regalo, staranno benissimo anche attorno al nostro collo impreziosendo di colore e di fantasia qualsiasi abito indossato.

 

 

 

 


Sapori dalla Francia

3 Comments »

La cucina del ristorante Ouest della Scuola di Cucina di Paul Bocuse a Lione

Sapori decisi e gusto ben definito. Al ristorante Ouest di Lione, dove i cuochi provengono tutti dalla scuola di cucina di Paul Bocuse, così è l’atmosfera che si respira e così sono gli ottimi cibi che ti preparano.

Mi viene spontanea una similitudine con il nostro abbigliamento: capi decisi, con uno stile ben definito ed almeno qualche pezzo  assolutamente unico, che esca con prepotenza dall’anonimato.

Una volta superata la barriera dell’indecisione, sarete poi felicissime di averli nel vostro armadio perchè saranno quei capi che vi faranno sentire belle e speciali. Poco tempo fa, un’amica mi raccontò che, ad un ricevimento ufficiale organizzato nella sua casa, ricevette molti complimenti, anche da persone inaspettate e scarsamente interessate alla moda, per il completo di seta fantasia di Pour que tu m’aimes composto da pantalone palazzo e top, che lei aveva indossato. Si faceva notare ma, nel contempo, era raffinato e con uno stile ben definito. Quella serata era stata un successo anche per merito della sicurezza che un abito giusto può infondere a chi lo indossa.

spolverino di seta Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

boulangerie a Lione

particolare dello spolverino Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

Boulangerie a Lione


Tentazioni con le sfumature della frutta

No Comments »

vetrina di Carla Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano

Ciliegie, fragole , ribes, lamponi, pesche……..tutti i colori di questi frutti estivi sono in grandissima tendenza per questa primavera-estate 2011.

Realizzati in seta o in tessuti preziosi sono ancora più affascinanti.

L’abito di seta di Pour que tu m’aimes è semplicissimo, con una linea molto pulita, a partire dal collo a barchetta al taglio a trapezio dell’abito. Tutto ciò per dare rilievo a queste tinte straordinarie. Gamme di colori molto donanti su tutte, un’opportunità fantastica l’esplosione di queste tonalità, una boccata d’ossigeno dopo il grigiore della nebbia.

abito in seta Pour que tu m'aimes designer Carla Massara

particolare dell'abito di Pour que tu m'aimes e collana in cristalli di Boemia con quadro miniatura Carla Massara boutique

abito in taffetas di seta Pour que tu m'aimes Carla Massara boutique

abito taffatas di seta Pour que tu m'aimes


Il fascino antico di una strada bohemienne….. via Castel Morrone

No Comments »

Via Castel Morrone non è solo una via di Milano, è la “via” per eccellenza, è quel posto che quando ci abiti, lavori o semplicemente lo frequenti, non riesci più ad abbandonarlo.

Forse sarà per quegli alberi, alti ed imponenti, che sembrano accompagnarti quando la percorri, o forse sarà per i tanti negozi interessanti che animano questa strada o per il castelletto della Scuola di Danza o per  i prestigiosi palazzi storici con  gli inaspettati giardini interni. Potrebbe essere un quartiere parigino tanto è creativa e un pochino bohemienne l’atmosfera che vi si respira

Mi piace sognare che forse sarà anche per il mio atelier che, come tutto quello che nasce e cresce in via Castel Morrone, ti penetra nel cuore.

Via Castel Morrone, Milano

via Castel Morrone, Milano


From London with love

1 Comment »

Per visionare questo video girato a Londra cliccare sulla freccia al centro del fotogramma

Omaggio a Londra, città dove per le strade sono nate le tendenze più forti degli ultimi decenni, dove basta camminare senza meta per capire cosa vedremo, opportunamente rivisitato e corretto, nelle vetrine della prossima stagione.

Indimenticabile l’esperienza di Biba a Londra, la prima boutique al mondo nata negli anni ’60 che produceva moda solo per i giovani, oltrepassando con un balzo i negozi imbalsamati di quei tempi, che pretendevano di vestire le ragazze ancora con la gonna sotto il ginocchio di lana pesante e il gemello con il filo di perle…

In piena onda rivoluzionaria, nacque Biba e fu un successo straordinario. Proponevano gli hot pants con i maxi-cappotti, le prime minigonne e tutti quegli splendidi colori che nel film Blow up di Antonioni furono rappresentati così bene. Proponevano quello che nelle strade i movimenti giovanili chiedevano, in quell’epoca così carica di rinnovamento e di ideali.

Biba a Londra, 1970

dal film Blow up di Michelangelo Antonioni


Saldi rispettosi

No Comments »

I saldi pare abbiano avuto inizio tra il 1913 e il 1914  a New York, in un grande magazzino di Manhattan.

Sono un fenomeno piacevole e interessante ma devono essere molto rispettosi verso il cliente e anche verso chi li propone. Devono quindi essere gestiti con estrema serietà.

Personalmente seguo una mia regola precisa. Le occasioni di fine stagione sempre e solo a gennaio per la collezione invernale e a luglio per la collezione estiva. Quello che rimane, a fine stagione,  viene scontato tutto con la stessa percentuale senza nessuna discriminazione tra un capo e l’altro. I capi in saldo sono rigorosamente quelli che ci sono sempre in vendita in negozio,  solamente manca l’assortimento delle taglie o la scelta dei colori, ma, con un pochino di fortuna, si trovano spesso ancora dei pezzi molto interessanti.

Magari abbiamo acquistato le cose che ci occorrevano di più nel corso di questa stagione e abbiamo rinunciato ad un abito che ci piaceva o ad un maglioncino particolare….ecco questo è il momento giusto per fare un giro nel nostro negozio preferito e acquistarlo, se è ancora lì che ci aspetta, ad un prezzo favorevole.

abito in maglia a disegni optical ( rimasto solo in nero e grigio e in taglia 42 e 44)

Elisabetta indossa un tubino nero con collo in chiffon ( rimanenza taglia 40 e 42) Carla Massara boutique

cappotto in maglia con collo in visone ( disponibile ultimo capo in tg 42 ) Crala Massara boutique via Castel Morrone 9 Milano


Dolcissimamente Natale

No Comments »

in sostegno della UILDM Unione Italiana Lotta Alla Distrofia Muscolare

Il pranzo di Natale è, per tradizione, un’occasione speciale. Con chiunque lo si decida di festeggiare è un momento di dolcezza e di armonia.

Anche la scelta dei nostri abiti parla di noi. A seconda di come ci vogliamo vestire comunichiamo qualcosa di noi, del nostro stato d’animo, della nostra personalità.

Coco Chanel diceva: ” Vesti male noteranno il vestito, vesti bene noteranno la donna ”

Per me il pranzo di Natale è un’occasione che richiede una cura particolare del nostro abbigliamento per onorare questa ricorrenza.

Indossate, quindi, qualcosa di nuovo che vi siete regalato o che avete ricevuto. Anche solo un paio di orecchini, ma che non avete mai messo.

M’immagino tante di voi, amiche carissime, nel giorno di Natale e la mia fantasia corre ad un pullover con il filo di lurex corallo e tante collane di onice nera o ad un pantalone palazzo di velluto nero con una maglia scollata sulle spalle, orecchini grandi e chignon o ad un abitino  nero dei tanti proposti quest’anno, femminili, dolci e raffinatissimi.

abito nero con volants di chiffon Carla Massara boutique

abito nero con collo ad imbuto di chiffon Carla Massara boutique

Sonia indossa abito nero di Carla Massara boutique

abito nero Fabrizio Lenzi per Carla Massara boutique