Sorrisi preziosi

Top in jersey con fiocco e collana Carla Massara boutique

 

 

Prima alla Scala, 1960

 

” Non porto collane” …..spesso lo sento dire, ma, sinceramente, non ne capisco le motivazioni. A volte penso siano forme di pregiudizi, idee che ci portiamo dietro da millenni e che diventano poi dei dogmi.

Un tempo, la collana era rigorosamente  solo il filo di perle per il pomeriggio, il collier importante per la sera e la collana fantasia solo al mare.

Nella nostra epoca, lasciamoci un pochino andare e, magari, quello che rifiutavamo fino a ieri, oggi può diventare interessante, prendere una forma diversa nei nostri pensieri e così scoprire che, invece, ci piace.

Una collana al nostro collo, corta, lunga, sottile o a molti fili, cambia l’aspetto di un abito e, spesso, cambia anche l’umore. Quelle pietre colorate danno un bagliore diverso ai nostri occhi e spesso sono un invito a sorridere.

 

collana in larimar e quarzo rosa Carla Massara boutique

 

collana in cristalli di Burano e centrale scultura Carla Massara boutique


Leave a Reply

*