Una sera, con la neve, Milano…

 

In una splendida serata di dicembre, in una Milano imbiancata dalla neve, irreale e magica come solo una grande citta’ sotto la neve puo’ esserlo, usciamo per partecipare ad una cena in piedi a casa di amici.
Il tempo influisce tantissimo sulla scelta del nostro abbigliamento e non solo per motivi di temperatura ma anche per una sintonia tra l’abito indossato e il colore del cielo, il profumo della pioggia, la luce di una notte stellata…
Per sentirsi veramente bene deve nascere questa empatia. Non sceglieremo la stessa mise per una serata di pioggia, umida e fredda, e una serata di neve, candida e silenziosa.
Raggiungiamo quindi la casa dei nostri amici, attraversando i viali innevati della nostra citta’, senza ombrello, basta un bel cappello sotto la neve e un piumino o un pellicciotto vintage.
Non occorre comperare nuove pellicce, ma se nell’armadio giacciono inutilizzate vecchie pellicce di una volta, trovo molto divertente riutilizzarle, con alcune modifiche. A volte basta una bella cintura alta in vita per ridare al vecchio visone della mamma una nuova vita.
Per questa nostra serata suggerisco di entrare in sintonia con la neve indossando una gonna alla caviglia di velluto di seta grigio perla con un pullover lungo in lana e argento azzurro polvere. Nessun accessorio nero, per non creare troppo contrasto con il candore della neve, ma stivali e cintura di camoscio chiari. Collane in pietre dure di varie forme e gradazioni di azzurro definiscono alla perfezione questo completo per una festa, al caldo di una casa accogliente, quando fuori scendono fiocchi di neve.

 

gonna in velluto e pullover in lana e lurex Pour que tu m’aimes per Carla Massara boutique

;


Leave a Reply

*